Aeroporto, i sindacati contro il ministro Lupi: “Grave ritardo nel progetto di rilancio”

Il 30 luglio assemblea sindacale in Provincia per decidere le azioni da intraprendere

FORLÌ. “Il Sindaco di Forlì, il Presidente della Provincia di Forlì–Cesena, il Presidente della Camera di Commercio di Forlì–Cesena, il Presidente della Regione Emilia Romagna non possono ignorare ciò che hanno sottoscritto a garanzia delle lavoratrici e dei lavoratori del sito aeroportuale che chiedono certezza per un loro futuro e per le loro famiglie sia in termine di ricollocazione che di uso /riuso delle infrastrutture aeroportuali”. È questo l'appello che Cgil, Cisl e Uil rivolgono alle amministrazioni locali sulla questione dell'aeroporto, a seguito dell'incontro che si è tenuto il 25 luglio presso l'ufficio dell'assessore regionale Alfredo Peri.

La delegazione sindacale, nei diversi interventi fatti, ha criticato lo scarso impegno profuso dalle Istituzioni tutte per ricercare reali soluzioni alla situazione attuale. “Troppo scarsi, praticamente inesistenti” scrivono le tre sigle sindacali in una nota “i risultati raggiunti attraverso il coinvolgimento delle Società partecipate, così come il ruolo giocato dalla Società di gestione dell’Aeroporto bolognese SAB”.

Infatti, nonostante l’aumento dell’attività legato al periodo estivo e l’aumento dei voli assegnati alla pista bolognese, sono stati attivati pochissimi percorsi di assunzione dei lavoratori “perdenti posto”. “Ancora più scarsi” continuano nella loro denuncia i tre sindacati “i risultati raggiunti con le Società partecipate dai soci istituzionali di SEAF: Comune Forlì, Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio di Forlì-Cesena e Regione Emilia Romagna”.

Le tre sigle se la sono presa anche col ministro dei trasporti Maurizio Lupi, colpevole, secondo loro del “grave ritardo nel dare il via libera al progetto di rilancio dello scalo forlivese presentato da Enav”.

Il 30 luglio si terrà un'assemblea sindacale nella sala riunioni della Provincia per decidere le azioni da intraprendere in futuro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.