25 luglio 2013 - Forlì, Politica, Sanità

La Lega tuona contro le prestazioni sanitarie agli immigrati

Morrone: “La Regione ha speso 58 milioni, cittadini emiliano-romagnoli sono sorpassati da ondate di extracomunitari”

FORLÌ-CESENA. Quasi 58 i milioni di euro spesi, nel triennio 2010-2011-2012, dalla Regione Emilia-Romagna, per curare gratuitamente gli stranieri presenti sul territorio. A denunciarlo, il segretario provinciale della Lega Nord Jacopo Morrone, che si è così affiancato all'iniziativa dei consiglieri regionali del Carroccio Mauro Manfredini, Manes Bernardini, Stefano Cavalli e Roberto Corradi, che hanno sollecitato la Giunta Errani sui tempi e le modalità di rimborso, da parte dello Stato Italiano, delle spese sostenute dalla Regione per l'assistenza sanitaria ai cittadini extracomunitari.

La cifra esatta ammonta a 57 milioni e 936mila 52 euro. “Un vero e proprio tesoretto” così lo definisce Jacopo Morrone "e sono soldiche relegano gli emiliano romagnoli a utenti di serie B". Dichiarazioni, queste, che arrivano all'indomani delle affermazioni dell'assessore regionale alle politiche per la salute, Carlo Lusenti, sui costi della sanità straniera. "Un paradosso che scarica sulle spalle dei nostri cittadini il costo delle prestazioni mediche erogate pro bono agli extracomunitari."
"Elargizioni a pioggia che garantiscono anche agli extracomunitari privi di regolare permesso di soggiorno di accedere gratuitamente ai servizi di specialistica ambulatoriale nei nostri ospedali una condizione di privilegio quella delle migliaia di extracomunitari che affollano le corsie degli ospedali regionali" rimarca Morrone che ricorda come "i cittadini emiliano romagnoli paghino regolarmente il ticket per le medesime prestazioni mediche e nessuno regali loro alcunché”. “In un clima di crescente disagio e crisi economica” chiosa Morrone “le nostre famiglie e i nostri anziani vengono sorpassati da ondate di extracomunitari a cui è concesso il lusso di non pagare le spese mediche".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.