25 luglio 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società

Marcegaglia, ai ferri corti la trattativa tra dirigenza e sindacati

Fiom: “Siamo al minimo assoluto nelle relazioni con l'azienda”

FORLÌ. Poca disponibilità al dialogo: è quanto lamentano Fim Fiom e Uilm, in merito alla questione del rinnovo del contratto aziendale alla Marcegaglia, che scadrà il 31 dicembre 2014. Oggi si sono tenute ulteriori assemblee per decidere la linea d'azione. Dal sindacato ci si aspettava un'apertura da parte dell'azienda dopo l'interessamento del sindaco Balzani, dell'onorevole Marco di Maio e del consigliere regionale Thomas Casadei.

“Come FIM FIOM UILM di Forlì, insieme alla Rsu” si legge in una nota “sulla base di quanto emerso dalle assemblee svolte in fabbrica nella giornata di oggi, possiamo sicuramente affermare che il comportamento della delegazione trattante Marcegaglia segna il minimo assoluto delle relazioni industriali in quell’azienda”.

Toni duri, ma che sono dettati dalla necessità di illustrare la situazione anche ad altri soggetti, tra i quali, ad esempio, la Regione: “Sarebbe bene che le Istituzioni e anche la Regione, prendessero atto della situazione, anche al fine di attivare tutte le iniziative utili per ripristinare un livello di relazioni che fanno parte di quel “modello emiliano-romagnolo” che ha sempre contraddistinto la nostra regione e il nostro territorio”. Dal canto suo “il sindacato dei metalmeccanici, in forma unitaria, è pronto a trovare tutte le soluzioni utili e necessarie per far sì che la contrattazione di secondo livello sia vissuta come valore aggiunto dalle persone che lavorano e non come una discrezionalità dell’impresa, subordinata a scelte politiche e ad interessi lontani dallo stabilimento”.

L'assemblea di oggi si è aperta con un minuto di silenzio in ricordo del lavoratore Justin Bellini venuto a mancare qualche giorno fa. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.