24 luglio 2013 - Forlì, Economia & Lavoro, Società

Un bando della Regione per favorire l'export

Le reti della PMI guardano all'estero

FORLI' - Gli analisti stimano che la piccola ripresa prevista per fine anno interesserà le imprese che esportano, mentre quelle che operano esclusivamente nel mercato interno incontreranno maggiori difficoltà.

Per questo diviene fondamentale stimolare la tendenza all’internazionalizzazione, all’apertura verso nuovi mercati da parte delle piccole imprese.

 

Va in questa direzione il bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna, che incentiva la propensione all’export delle piccole e medie imprese attraverso progetti da realizzarsi principalmente in forma aggregata e chiarisce a tal proposito Fabiola Foschi, responsabile del servizio internazionalizzazione di Confartigianato Forlì: “finalità del bando è il consolidamento delle reti costituite da piccole e medie imprese, che si pongono l’obiettivo di presentarsi congiuntamente sui mercati internazionali. È prevista una copertura di 150mila euro, equivalenti a un massimo del 50% del progetto, volto a realizzare iniziative di promozione finalizzata alla penetrazione dei mercati esteri, l’erogazione di servizi informativi e di assistenza. Ogni rete può presentare un solo progetto, su un unico Paese di destinazione delle azioni di promozione o su paesi appartenenti ad aree economiche fra loro fortemente integrate dal punto di vista commerciale e produttivo.”

 

Un’opportunità preziosa per le reti di imprese, costituite entro il prossimo 25 ottobre, tra un minimo di tre aziende, con sede legale in Emilia-Romagna e fra loro assolutamente indipendenti, non associate o collegate, né con soci in comune.

 

"I progetti devono identificare una filiera o un settore e definire chiaramente un percorso strutturato di internazionalizzazione che preveda un insieme di azioni, volte allo sviluppo di iniziative rivolte alla promozione commerciale e industriale in un paese estero - continua Foschi - Con questo bando la Regione offre alle imprese locali, spesso di dimensioni limitate per poter competere sul mercato internazionale, una chance per affacciarsi su nuovi mercati. Confartigianato di Forlì è a disposizione dei propri associati per affiancarli nell’iter burocratico richiesto.”

 

Le domande devono essere presentate alla Regione Emilia-Romagna entro le ore 18 del 27 settembre 2013.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.