10 luglio 2013 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Società

Rassegna di documentari sulla migrazione e sul riscatto sociale

Laboratorio Mondo porta a Forlì le storie di chi ha ricominciato da zero

FORLI' - Giovedì ricco di appuntamenti in piazza Saffi: oltre alle passeggiate in carrozza di cui vi abbiamo già parlato, il centro storico di Forlì si anima con la rassegna di film documentari promossa da Laboratorio Mondo e realizzata in collaborazione con la Circoscrizione 3, la Cooperativa CEFA Onlus di Bologna, il laboratorio multimediale La.mu.sa della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania e la casa di produzione Vez Film.

 

Il filo conduttore della rassegna, intitolata “Mostrare del differenze e ritrovarsi uguali”,

è la multiculturalità in tutte le sue forme: dal cambiamento culturale e sociale, alla migrazione; tutte storie ed esperienze cariche di difficoltà accomunate dal desiderio di rivincita, di ricominciare di trovare una nuova casa.

 

La rassegna è articolata in tre serate: quella iniziale, che si terrà come detto giovedì 11 luglio più altri due appuntamenti che si svolgeranno i giovedì successivi, rispettivamente il 18 e il 25 luglio.

Nella prima serata si terrà la proiezione del documentario “Cooperanti - Il seme della solidarietà” di Renato Giugliano. L'appuntamento è alle ore 20,45, presso la sala inferiore del chiostro di San Mercuriale in Piazza Saffi

 

Tutte le proiezione saranno ad ingresso gratuito.

 

Altro tema trattato sarà quello della cooperazione: sarà proprio questo il punto di partenza, l’11 luglio, con la proiezione di “Cooperanti - Il seme della Solidarietà”

Il documentario è stato realizzato in Albania e prende le mosse dal  periodo post regime, quando l’economia, la produzione industriale e l’agricoltura, all’inizio degli anni ‘90, si trovavano letteralmente in ginocchio. In questo scenario tante generazioni, più o meno giovani, hanno scelto la via del mare per ricostruirsi un futuro, migrando all’estero alla ricerca di un cambiamento che sembrava quasi impossibile in patria.

 

In controtendenza la città di Elbasan dove col tempo si è assistito ad un lento cambiamento avviato grazie alle associazioni locali, le cooperative promosse dalle ONG e i cooperanti internazionali.

Il documentario è stato girato da Renato Giugliano e prodotto dalla Cooperativa CEFA Onlus di Bologna, impegnata da più di 40 anni in queste tematiche.

 

La scelta di dare avvio a questa mini rassegna non è venuta a caso. L’Associazione Laboratorio Mondo, infatti, da tre anni porta avanti progetti di cooperazione internazionale in Cambogia, partecipando attivamente alla ricostruzione della memoria di alcune comunità contadine rispetto al violento passato del regime di Pol Pot.

Sempre in linea con questo progetto sono stati attivati col tempo campi di volontariato con operatori scelti soprattutto tra studenti universitari di Forlì.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.