25 giugno 2013 - Forlì, Cronaca, Società, Sport

Pallacanestro, parola allo "zoccolo duro"

Gli ultras Forlì 1997 non mollano, "Basta bugie e falsità, la pazienza è finita"

FORLI’ - Lo zoccolo duro del basket interpella l’opinione pubblica e prende posizione. Noi raccogliamo e vi riproponiamo l’appello inviato dal gruppo “ULTRAS FORLI' 1997” e ve lo riproponiamo in forma integrale.

“Nell'isterismo collettivo che pervade, ormai da mesi, la pallacanestro forlivese, dirigenti contro dirigenti, tifosi contro tifosi, lacchè di uno contro lacchè dell'altro, ci sembra doveroso prendere una posizione netta, rispetto a quello che è successo e a quello che potrebbe succedere nei prossimi giorni. Dal 1997 ad oggi, siamo sempre rimasti fedeli alla scelta sostenere, non i giocatori, non i vari dirigenti che si sono succeduti, ma il nome della nostra città in giro per l'Italia. Anche quest'anno, nonostante promesse non mantenute e dichiarazioni ogni volta più sconcertanti, abbiamo cercato di mantenere lucidità dei giudizi ed equidistanza dalle parti, anche nel rispetto di quei dirigenti e soci che per la pallacanestro forlivese tirano fuori soldi veri ogni anno. Adesso, però, una cosa la chiediamo noi: rispetto per i tifosi! Fateci sapere cosa volete fare. Fateci sapere la realtà delle cose. Basta bugie e falsità, la pazienza è finita! Ripartiamo dalla Gold, dalla Dnb o dalla Dnc! Non ci interessa! Ma si riparta con serietà e con persone credibili. Noi ci saremo comunque; i lecchini, i signorsi dell'ultim'ora, gli adulatori nonostante tutto... vedremo!”

 

ULTRAS FORLI' 1997

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.