Dometic Italy, il forfait manda su tutte le furie la Lega

Morrone, "Grazie e arrivederci in Cina, le Istituzioni prendano per la gola i vertici aziendali"

FORLI' - "Bollettino di guerra: ennesima azienda del forlivese che chiude e delocalizza nel sol levante. Decine di operai a casa e logiche di mercato che schiacciano i livelli occupazionali del nostro territorio. A questo disastro non si  può assistere con le mani in mano - Comune, Provincia e Regione devono collaborare sinergicamente per trattenere le piccole medie imprese nei nostri territori." - questo l'appello del Segretario leghista Jacopo Morrone sul caso Dometic Italy e il fenomeno dilagante dell'internazionalizzazione dei sistemi di produzione.
Il copione si ripete (Ferretti, Trasmital e Marcegaglia le più note) - Forlì perde l'ennesima pedina nella scacchiera del panorama produttivo locale. Oltre al danno la beffa: gli operai della Dometic Italy sono bravi e producono utile...ma si sono visti sbattere la porta in faccia dai top manager svedesi dell'azienda.
"Le istituzioni locali devono fare di più - lo sforzo richiesto è maggiore e la posta in gioco più alta: 70 operai a casa significa 70 famiglie con l'acqua alla gola. In questo scenario da brividi il Sindaco di Forlì Roberto Balzani, il Presidente della Provincia Massimo Bulbi e il governatore Vasco Errani devono corteggiare i vertici aziendali e tentare il tutto per tutto, premiando  quegli imprenditori che mantengono la filiera produttiva nei nostri territori a km zero. Incentivi, contributi economici e sgravi fiscali per chi produce localmente e investe nel comprensorio romagnolo - queste le "armi" da mettere in campo per salvaguardare operai e famiglie forlivesi!!"

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.