19 giugno 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società

Temi d'esame, niente d'Annunzio

Si parla di omicidi politici e paesi emergenti

FORLI' / CESENA - Le commissioni sono già al lavoro,  prova di maturità per 500 mila studenti: il ministro Carrozza, in diretta al TG1 ha diffuso il codice per decrittare le tracce della prima prova che interesserà i maturandi di quest’anno. Per l’analisi del testo è stato proposto un brano tratto dall’opera L’infinito Viaggiare di Claudio Magris; si parla di paesi emergenti con l’analisi della situazione in Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica all’interno del capitolo storico mentre per quanto riguarda il saggio breve, gli articoli di giornale, le tracce proposte insistono sugli omicidi politici, con chiari riferimenti ad Aldo Moro, Benito Mussolini e la guerra nell’ex Jugoslavia. Ai ragazzi viene inoltre proposto un approfondimento del tema tra mercato e democrazie, aiutandoli nello sviluppo del tema proponendo citazioni e riferimenti di Pirani, Krugman e Zingales e tra individuo e società di Massa, dove Montale, Pirandello e Pasolini la fanno da padrone. Si parla, infine anche di ricerca sul cervello e di cooperazione e creatività, elementi fondamentali per uscire dall’ottica della mera competizione tra individui e paesi.

Il ministro Carrozza sentito ai microfoni di RaiNews 24 ha lanciato un appello agli studenti: “Leggete bene le tracce. E’ importante stare tranquilli, rilassati, scegliere bene e farlo serenamente”.

Escono sconfitti dalla sfida i siti internet che davano tra i favoriti Gabriele D'Annunzio ed altri argomenti che hanno tenuto banco all'indomani dell'apertura delle buste con i titoli indicati dal Ministero.

Domani l'appuntamento con la prova scritta specifica per ogni indirizzo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.