Electrolux sanzionata dall’Ausl

Riscontrati "rischi da interferenza"

FORLI’ – Nella giornata di oggi Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm sono stati informati dalla Direzione dello stabilimento Electrolux di Forlì, che a seguito del sopralluogo effettuato dalla Medicina del Lavoro il 6 novembre, sulla base delle richieste sia della RSU che delle Organizzazioni Sindacali in riferimento al principio di incendio del 25 ottobre scorso, l’azienda è stata sanzionata. Sarebbe stata riscontrata una violazione dell’articolo 26 del Decreto 81/2008, e cioè non si sarebbe ottemperato agli obblighi in capo all’azienda in presenza di lavorazioni da parte di ditte esterne all’interno dello stabilimento.

“Ricordiamo – spiegano i sindacati - che in almeno tre occasioni tanto i delegati della RSU quanto i segretari di Fim, Fiom e Ulim avevano segnalato la possibile presenza di irregolarità nella gestione del “rischio da interferenza”, soprattutto per quanto riguardava l’effettuazione di lavorazioni nelle aree dismesse della fabbrica”.

Fu proprio a causa di un principio di incendio causato dall’attività di una ditta esterna nell’area ex-smalteria che il 25 ottobre scorso si erano diffusi in tutto lo stabilimento fumi di natura ignota che comportarono l’evacuazione della fabbrica.

L’azienda ritenne opportuno trattenere a circa un centinaio di lavoratrici e lavoratori una quota economica pari a 45 minuti perché quei dipendenti si erano, successivamente alla prima evacuazione, nuovamente recati all’esterno dello stabilimento visto che sulle linee di montaggio permanevano fumi e cattivi odori.

I sindacati rimangono alla finestra nella speranza che quelle trattenute, considerate indebite, siano restituite ai lavoratori.

“Anche alla luce di questa sanzione e del contenuto del verbale della Medicina del Lavoro, come FIM FIOM UILM di Forlì riteniamo che l’Azienda debba impegnarsi per trovare un accordo che eviti l’imminente deposito del ricorso al giudice del lavoro”, concludono i sindacati.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.