14 maggio 2013 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Spettacoli

“Aspettando Matthew Bourne”

In attesa dell’arrivo al Ravenna Festival, spettacolo del grande coreografo inglese

FORLI' - Giovedì 16 maggio (ore 21, ingresso libero) il CRAL Cassa dei Risparmi di Forlì, in collaborazione con Ravenna Festival e Cariromagna, propone all’Auditorium di via Flavio Biondo n. 16 una serata speciale dedicata a Matthew Bourne, con contributi video originali e la proiezione integrale di Matthew Bourne’s Nutcracker! (Lo schiaccianoci). L’appuntamento, che anticipa di poche settimane il ritorno al Ravenna Festival del grande coreografo inglese, sarà introdotto dal direttore artistico Franco Masotti.

Matthew Bourne negli ultimi 25 anni è riuscito a creare un mondo di grande originalità e fascino e, dopo aver conquistato ovunque pubblico e critica, ha fatto il suo ingresso anche al cinema con l’indimenticabile Billy Elliot di Stephen Daldry, la cui sequenza finale del trionfo di Billy era appunto tratta dal suo “Swan Lake”.

Matthew Bourne’s Nutcracker! (Lo Schiaccianoci) è il primo episodio della trilogia dei balletti di Chajkovskij rivisti dal genio di Bourne e l’unico balletto che la BBC ha presentato integralmente negli ultimi 20 anni. Uno spettacolo che, dal debutto al Festival di Edimburgo nel 1992, continua ad incantare, commuovere e divertire il pubblico anche a 20 anni dalla sua creazione. Con i suoi oltre 110 anni di storia, Lo Schiaccianoci di Chajkovskij ha offerto infatti al coreografo inglese materia per una delle sue straordinarie riletture in cui traspone l’azione in una situazione diversa da quella originale. Bourne colloca l’azione in un orfanotrofio tetro e dickensiano, retto dal Dottor Dross e dalla moglie, nel quale Clara e gli altri bambini attendono un grigio Natale. L’abete è rinsecchito e il party è una messinscena a favore di benefattori che lasciano doni, senza sospettare che immediatamente i due coniugi li carpiranno ai piccoli destinatari. Un incubo che per Clara può diventare sogno, scappa infatti, assieme agli altri compagni e al suo Nutcracker, per vivere un’avventura accesa di mille colori e di dolcezze (come accade in una festa molto rock), per assaporare una storia intessuta della tenerezza del primo amore, increspata dalle rivalità dei viziati Fritz e Sugar, e palpitante dell’incanto della Danza dei fiocchi di neve, qui restituita come una gioiosa corsa a perdifiato sui pattini da ghiaccio. Zucchero e sortilegi, danza appassionante e grande musica per un allestimento indimenticabile, e adatto a ogni età.

Un appuntamento dunque per ritrovare Bourne in attesa di incontrarlo live con la sua Bella addormentata che Ravenna Festival presenta, in prima italiana, al Teatro Alighieri dal 30 maggio al 2 giugno. La popolare vicenda della principessa addormentata nel bosco, resa immortale da Perrault prima e successivamente da Walt Disney, viene fatta iniziare da Bourne nel 1890, l’anno del balletto di Chajkovskij coreografato da Marius Petipa, in una affascinante cornice gotica ovviamente molto dark prima, ma elegantemente e luminosamente edwardiana poi e che si conclude insospettabilmente… ai giorni nostri! Uno spettacolo che giungerà a Ravenna, come prima città nell’Europa continentale e prima di partire per un tour mondiale, dopo aver conquistato ed emozionato – nel corso di oltre 100 repliche tutte sold out – lo smaliziato pubblico londinese e poi di tutta l’Inghilterra.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.