23 aprile 2013 - Forlì, Agenda, Cronaca, Eventi, Spettacoli

Ultimo appuntamento con "invito al cinema"

All'Auditorium Cariromagna ancora cortometraggi provenienti da tutto il mondo

FORLI - Mercoledì 24 aprile alle ore 21, all’Auditorium Cariromagna di Via Flavio Biondo, quarto appuntamento con "Invito al cinema", il ciclo dedicato alla proiezione di cortometraggi proposto dal Cral della Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con Sedicicorto.

 

Sedicicorto è senza dubbio una delle principali rassegne italiane dedicate al cortometraggio e il Cral della Cassa dei Risparmi di Forlì, che ha già avuto l'opportunità di collaborare con i promotori di questo importante festival cinematografico per altre iniziative, ha deciso di riproporre anche quest’anno al pubblico dell'Auditorium questa rassegna che tanto successo ha riscosso lo scorso anno e che offre il meglio delle prime nove edizioni di questa manifestazione presentando, nei mercoledì del mese di aprile, una selezione fra tutti i lavori più significativi che sono stati in concorso nelle varie categorie quali fiction italiana, fiction internazionale, film d'animazione, ecc.

 

Mercoledì scorso, in occasione della seconda serata, il folto pubblico presente all’Auditorium ha mostrato ancora una volta di gradire particolarmente la programmazione proposta, sottolineando con applausi convinti i film proiettati e partecipando massicciamente alle votazioni finali, nelle quali hanno decretato il corto francese  “Je pourrai etre votre grand-mere” quale migliore proposta in programma.

 

La quarta serata proporrà un programma decisamene vario, con proposte provenienti da tutto il mondo, suddivise tra fiction e animazione. La programmazione prevede infatti ben due film d’animazione con “Bob”, la divertente storia di un criceto che gira il mondo in cerca del suo amore, e “Rif”, con le sensazioni di un incontro sott’acqua.

Per la fiction, invece, il canadese “Trotteur” propone una metafora dell'avversità, una corsa infernale contro un avversario senza pietà. Un duello tra un giovane uomo e una locomotiva, e il belga “Na We We”, ritorna al 1994, alla guerra civile in Burundi, piccolo Stato dell’Africa Centrale al confine con il Ruanda, dove gli scontri contrappongono ribelli di etnia Hutu e militari a maggioranza Tutsi.

 

Esilarante l’olandese “Suiker”, con la bella Klaasje, vestita in modo succinto, che va a chiedere dello zucchero a Bert, il ragazzo del piano di sopra: una classica situazione con un possibile finale piccante. Quando lei lascia cadere la zuccheriera ed entrambi cercano di prenderla, il destino colpisce.

La programmazione sarà completata poi dallo svizzero “Le miroir” e dal greco “Casus Belli”, dove gente di ogni tipo aspetta in sette diverse code. La prima persona di ogni coda diventa l'ultima della successiva, dando vita a un'enorme linea umana. Ma alla fine della linea, tutto ricomincia daccapo.

Anche in questa occasione, come consuetudine del Festival 16Corto, il pubblico avrà la possibilità di votare per il film preferito. In queste quattro serate è inoltre già possibile accreditarsi per il prossimo festival di ottobre.

 

Questo il programma completo della quarta serata:

 

Mercoledì 24 aprile 2013 ore 21.00 (durata totale min. 68)

 

Trotteur

CANADA-QUEBEC

Arnaud Brisebois, Francis Leclerc

Fiction 09.08

 

Na We We

BELGIUM-BURUNDI-2010

Ivan Goldschmidt

Fiction 18.00

 

Rif

NETHERLANDS

Eric Steegstra

Animation 12.01

 

Suiker

Sugar

Zucchero

NETHERLANDS

Jeroen Annokkée

Fiction 07.35

 

Le Miroir

The Mirror

Lo specchio

SWITZERLAND

Laurent Fauchère-Antoine Tinguely

Fiction 06.33

 

Casus Belli

GREECE-2010

Yorgos Zois

Fiction 11.00

 

Bob

GERMANY-2009

Jacob Frey - Harry Fast

Animation 03.15

 

L’ingresso è libero ed aperto a tutti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.