25 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Eventi, Società

La violenza contro le donne ed i minori, combattiamo il silenzio

FORLI' - Sabato 23 marzo 2013 nel Salone Comunale di Forlì si è tenuto il Convegno "La violenza contro le donne ed i minori: combattiamo il silenzio", organizzato dal Lions International - Distretto 108° e dai Lions Club Forlì Host, dal Lions Club Forlì Valle del Bidente, dal Lions Club Forlì Giovanni de’ Medici e dal Lions Club Cesena Romagna.

La manifestazione, seguita da un folto pubblico, è stata aperta dal Governatore del Distretto 108A Giuseppe Rossi ed ha visto i saluti di Morena Contri (Officer Distrettuale Lions), delle Assessore al Comune di Forlì Gabriella Tronconi (Politiche Educative e Formative) e Maria Maltoni (Pari Opportunità) e di Raffaella Alessandrini (Direttore Coordinatore dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Provinciale di Forlì-Cesena).

 

Gli interventi
Paolo Dell’Aquila (responsabile del tema di studio nazionale per il Distretto 108A) ha presentato il focus del convegno, adottato dai Lions italiani come tema di studio nazionale e volto a sviluppare una educazione alla legalità a partire dalle giovani generazioni.

Particolarmente interessante l’intervento della criminologa Roberta Bisi dell’Università di Bologna,c he ha indicato i risultati della sua ricerca internazionale su “Gender-based Violence, Stalking and Fear of Crime” con altre quattro unità di ricerca europee su un campione i  più di 29.000 studentesse. Ha tracciato il profilo delle vittima ed evidenziato la richiesta di tutte le giovani intervistate di maggiore informazione e formazione degli operatori  professionali e non.

La professa Silvia Leonelli (Università di Bologna) ha trattato invece del ruolo della scuola nella prevenzione della violenza contro le donne e i minori, sottolineando i diffusi stereotipi di genere nei media e nelle scuole e la necessità di una pedagogia che li affronti e li confuti.

Il momento più drammatico dell’incontro è stato quello dell’intervento del giudice Nicola Magrone, che ha parlato del processo a Palmina Martinelli, in cui era pubblico ministero. La ragazza quattordicenne fu bruciata viva a Fasano nel 1981 perché non voleva prostituirsi.  I presunti colpevoli furono assolti nei tre gradi di giustizia. e Palmina non fu creduta. A lei Fasano ha dedicato una piazza: questo dimostra il sentire della popolazione e la necessità di una maggiore cultura della garanzia.

 

La premiazione dei vincitori del concorso
 I Presidenti del Lions Club Forlì Host, Forlì Valle del Bidente, Forlì “Giovanni de’ Medici” e Cesena Romagna Claudio Sirri, Paola Rossi, Tiziano Papi e Massimo Fiori hanno poi premiato i vincitori del Concorso svolto nelle scuole provinciali dai Lions sul tema di studio nazionale. I premiati sono: al primo posto Marco Fernandez Gonzales, frequentante la sezione B dell’ITIS Marconi; al secondo Vrable Stanislav, frequentante la II E dell’IPSSS Ruffilli. Il terzo classificato è la classe IIIG della Scuola Media Statale via Ribolle - plesso “Benedetto Croce”.

 

Le esperienze territoriali

Nella terza ed ultima parte del convegno, dedicato alle esperienze territoriali, è intervenuta Giulia Civelli, responsabile del Centro Donna del Comune di Forlì, descrivendo i programmi di intervento del suo Centro e della Rete Irene, che è una rete antiviolenza per donne e i minori, che coinvolge molti settori del Comune, della Ausl, della Questura e dei Carabinieri. E’ stata poi la volta di Maria Teresa Amante, responsabile dell’Unità Minori del Comune, che ha parlato del sostegno alla genitorialità in situazioni di fragilità, spiegando come opera l'Ufficio di cui è responsabile

Monica De Pace, sociologa della Cooperativa Paolo Babini, ha concluso gli interventi della terza parte raccontando le esperienze della sua coop a favore dei minori ed il suo protocollo operativo.

Il ViceGovernatore del Distretto Lions 108A Raffaele Di Vito ha concluso il convegno, sottolineando la necessità di sviluppare i temi di studio in veri e propri service, come fatto a Forlì.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.