15 marzo 2013 - Forlì, Cesena, Agenda, Sanità, Società

Il futuro "precario" della sanità

Incontro dibattito a Cesena

FORLI’ / CESENA - La recessione economica sta mettendo a dura prova il sistema sanitario nazionale. La sfida difficile, oggi, è quella di rendere compatibili i diritti sanitari con limiti economici sempre più restrittivi, cercando di evitare la perdita o il declino di un Servizio sanitario modello.
In questo contesto generale tra una società che chiede molto e un’economia che dà poco, ecco che torna centrale il ruolo della cooperazione e il concetto di sussidiarietà, come motore importante per un cambiamento verso un Sistema sanitario più efficiente. In questo scenario la  cooperazione sociale - che, va ricordato, da anni ha modellato e arricchito con competenza il nostro welfare, divenendo un’esperienza con importanti valori economici e occupazionali - ha sicuramente un ruolo da spendere.

Questi argomenti  saranno al centro della tavola rotonda promossa da Confcooperative Forlì-Cesena dal titolo “I bisogni sociali, il decreto Balduzzi e la sussidiarietà della cooperazione”, in programma lunedì 18 marzo a Cesena, presso la sala “Eligio Cacciaguerra” della Banca di Cesena (viale Bovio 76).
 
Il programma dell’incontro si apre alle ore 15 con i saluti del direttore di Confcooperative Forlì-Cesena Pierlorenzo Rossi. A seguire il presidente della FederazioneSanità di Confcooperative, Giuseppe Milanese, interviene sul tema “La crisi del SSN. Un’opportunità per lo sviluppo dell’assistenza primaria cooperativa a servizio del cittadino”. Alle 15.45 Giuseppe Guerrini, presidente di Federsolidarietà di Confcooperative, interviene sul tema “Prendersi cura delle persone e dell’economia: buone prassi e prospettive”. Alle 16.10 è la volta di Marco Ragazzini, segretario di F.I.M.M.G Forlì-Cesena, sul tema “Nuove forme associative e ruolo della medicina generale”; alle 16.35 la Coordinatrice generale dell’Area vasta Romagna Maria Basenghi è relatrice dell’intervento “La Sanità Romagnola nella prospettiva dell’Area Vasta”. Alle 17 interviene il sindaco di Cesena e presidente della Conferenza Sanitaria Cesenate Paolo Lucchi sul tema “Il territorio: la sfida tra servizi socio-sanitari e compatibilità economica”. Seguono un momento di dibattito e le conclusioni dell’incontro.
Modera la tavola rotonda il presidente della FederazioneSanità di Confcooperative Emilia Romagna, Pio Serritelli.

“Stante la situazione, riteniamo che per garantire un Servizio Sanitario nazionale all’altezza delle aspettative sia necessario agire sulle leve dell’innovazione, della riorganizzazione e dell’integrazione – dichiara il direttore di Confcooperative Forlì-Cesena, Pierlorenzo Rossi –  E la cooperazione con il suo sistema valoriale e con la sua attività concreta in risposta ai bisogni delle comunità è pronta. Questa non vuole essere una sfida, nè tantomeno una scommessa, ma l’auspicio per ciascuno di noi di operare per conservare, migliorare e ammodernare ciò che di buono c’è in questo Paese, per costruire prospettive e speranze per le future generazioni”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.