1 marzo 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Casadei (PD): “Progettare e realizzare progressivamente una società post-incenerimento”

FORLI’ - Riciclare sempre di più e bruciare sempre di meno. Questa è la società post-incenerimento che la Regione Emilia-Romagna deve progettare e sviluppare nel suo Piano di gestione dei rifiuti, in corso di redazione. Di questo avviso è il consigliere regionale del Partito Democratico, Thomas Casadei

“È in questa direzione – spiega il consigliere - che va l’importante ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale di Forlì-Cesena, sul quale esprimo grande apprezzamento. Nel documento si ribadisce, in maniera molto puntuale e argomentata, una netta contrarietà alla possibilità di smaltire nell’inceneritore di Hera di via Grigioni rifiuti urbani provenienti da altri territori, e si vincola fortemente le quantità da bruciare ai risultati del riciclo”.

“Credo sia molto importante – continua Casadei - recepire il senso profondo di questo ordine del giorno all’interno del Piano di gestione dei rifiuti e utilizzarlo come esempio per sostenere la transizione dal sistema attuale a quello del prossimo futuro, in cui gli impianti di smaltimento (inceneritori e discariche) dovranno sempre più essere residuali e i rifiuti trattati principalmente attraverso impianti di recupero”.

Casadei recepisce positivamente l’ordine del giorno votato all’unanimità dal consiglio provinciale di Forlì Cesena, soprattutto perché viene da un territorio da tempo impegnato in pratiche di riconversione ecologica

“Credo fermamente che il Piano regionale debba avere un unico, importantissimo, obiettivo – conclude Casadei - mirare ad una società che ricicla e riusa di più e incenerisce sempre meno”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.