15 febbraio 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Sindacati in Presidio davanti alla Prefettura

FORLI’ - CGIL CISL UIL di Forlì e di Cesena, hanno manifestato davanti alla Prefettura  di Forlì,  Ministero del Lavoro e dell’INPS per richiedere lo sblocco immediato delle risorse necessarie ad effettuarsi i pagamenti dovuti ai lavoratori collocati in cassa integrazione in deroga.

Una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Prefetto a cui si sono ribadite le richieste tese a garantire il reddito ai lavoratori coinvolti.

La proclamazione dei presidi ha portato allo sblocco del pagamento di 2 mensilità del 2012, all’autorizzazione dello sblocco dei finanziamenti della prima trance del 2013 (650 milioni), allo stanziamento di 20 milioni di euro per la mobilità per i lavoratori licenziati dai lavoratori esclusi dalla CIG.

Questo segna un primo passo avanti ancora insufficiente; la risposta data al momento è inadeguata e non assicura quanto dovuto a quei lavoratori già in difficoltà in quanto colpiti da una crisi strutturale che oramai perdura da 5 anni.

La risposta necessaria richiede che venga sbloccato l’intero residuo del 2012, sia data piena copertura finanziaria al 2013, venga completamente ripristinata la mobilità per i licenziati da imprese escluse dalla CGIS  e venga riattivata l’anticipazione da parte dell’INPS del pagamento degli ammortizzatori in deroga.

Diversamente la nostra iniziativa si intensificherà e si rafforzerà per ottenere i risultati necessari.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.