14 febbraio 2013 - Forlì, Politica, Società

L'amministrazione di Forlì sceglie di ricompattare il centro

Con l'approvazione del Piano Operativo Comunale si punterà a rivitalizzare il cuore della città

FORLiì - Dopo l’intervento di ieri di Andrea Pasini, segretario provinciale dell’UDC e consigliere comunale di Forlì, oggi torna sulla questione del Piano Operativo Comunale l’esponente del PD Massimo Montanari che, spiegando che al momento della votazione in aula la stampa non era già più presente, sottolinea l’importanza del progetto che va nella direzione di una programmazione concreta e precisa, volta allo sviluppo tangibile del territorio.  “Con il nuovo POC si intende dare una svolta allo sviluppo urbanistico della città – conferma Montanari - Per decenni la città si è allargata verso le periferie e le aree rurali e la residenza si è allontanata dal centro. Non è stato uno sviluppo disordinato o indiscriminato; le nostre frazioni sono vive, coese, hanno servizi di qualità, impianti sportivi, luoghi di ritrovo e, sovente, pullulano di iniziative ricreative e culturali.

Certo è però che questo processo ha spopolato il centro e sottratto alla natura e all’agricoltura quantità crescenti di terreno; a ciò si aggiunga, negli ultimi anni, la crisi deflagrante del mercato immobiliare con il suo fardello di alcune migliaia di alloggi costruiti ed invenduti”. Tutto questo dimostrerebbe per l’esponente del Partito Democratico come l’utilizzo intensivo delle risorse e delle riserve naturali, il consumo del suolo, non siano strade più percorribili.

“Per questo le linee di indirizzo approvate dal Consiglio e valide per i prossimi 5 anni intendono disincentivare nuove urbanizzazioni nelle aree extra urbane, e orientare le scelte, i nuovi investimenti e i capitali privati verso lo sviluppo, il recupero, la riqualificazione, la rifunzionalizzazione del patrimonio esistente all’interno del perimetro della città compatta”, continua Montanari che così spiega come l’amministrazione abbia operato una scelta importante, quella di non permettere un’espansione spaziale della città, preferendo al suo posto un ricompattamento riutilizzando e valorizzando quanto è già urbanizzato, in modo più funzionale e razionale.

“L’obbiettivo è chiaro, semplice e misurabile; invertire la tendenza all’abbandono del centro storico e riportare dentro la città la residenza, i bambini, le famiglie, le persone che vanno a fare la spesa, che hanno bisogno dei servizi, dell’artigianato e del commercio”, spiega ancora Montanari. La via individuata dal Partito Democratico e dalla giunta comunale è quella di tornare a rivitalizzare il centro storico, evitando ulteriori costruzioni al di fuori del perimetro delineato dalla tangenziale. Le linee di indirizzo sono abbozzate, quindi e il piano sarà pronto entro l’anno; largo spazio, però, rimane alla concertazione con la possibilità da parte dei cittadini di intervenire in maniera significativa, come spiega lo stesso consigliere: “Ci sarà spazio per discutere proposte correttive, integrative o migliorative, nel rispetto delle leggi, dei diritti e delle prerogative di tutti. Era comunque compito di chi ha l’onere di amministrare la città avanzare una proposta forte, conseguente con il programma di mandato della Giunta e della maggioranza di centrosinistra.

Lo abbiamo fatto, ora la parola alla città: sono certo che si è avviato un percorso assai positivo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.