25 gennaio 2013 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica, Società

"Democrasì", il MoVimento 5 Stelle presenta gli aspiranti "onorati"

Cinque nomi per concorrere in Parlamento e Senato, sabato l'arrivo di Grillo in città

CESENA – Il MoVimento 5 Stelle scopre le carte e presenta in via del tutto ufficiale i candidati alla Camera e al Senato nelle prossime elezioni politiche. Espressione del territorio provinciale, bagagli culturali e professionali diversi, il MoVimento si dimostra ancora una volta il partito dell’uomo della strada a partire proprio dai suoi candidati. Sono 5 i nomi messi in campo per provare a sconvolgere il quadro politico italiano:

MERIO AMADEI, 38 anni artigiano edile, candidato alla Camera:

Per lui il punto di forza di tutto il MoVimento sta nella rete e nella possibilità da parte dei cittadini di monitorare e controllare tutto con trasparenza. La rete, inoltre, diventa uno strumento di scambio di competenze, un luogo dove nascono le risposte ai problemi e dove prendono vita le proposte.  “Vogliamo lavorare sulla filiera corta – spiega - e fare in modo che essa possa svilupparsi, incentivando produzioni tipiche e rispetto ambientale”

IVAN BRUNETTI, 35 anni tecnico industriale, candidato alla Camera:

Non gira attorno alla questione e con candore esordisce: “Non mi sento rappresentato da questa casta”. Il messaggio e soprattutto la spontaneità del MoVimento stanno tutti qui e la formula, ormai collaudata, ha permesso di ottenere ottimi risultati sui territori locali. Il timore è che lo stesso possa non accadere invece in Parlamento. E’ qui allora che il MoVImento riporta i suoi candidati con i piedi per terra. “Noi non siamo onorevoli – conferma - ma onorati di rappresentare la società civile”. Le parole chiave rimangono ancora una volta quelle care Beppe Grillo:  controllo e pubblicazione completa di quanto il Parlamento si appresta a votare, abbandonare il sistema dei finanziamenti pubblici a scuole e sanità privata; internet gratuito

ELEONORA GHINELLI, 38 anni, direttrice centro danza e teatro, candidata alla Camera:

E’ la meglio posizionata in lista, è 18esima e mette subito in chiaro le cose: il MoVimento non è nato ad hoc per queste elezioni come invece hanno fatto altre liste e partiti. Operiamo da anni sul territorio e abbiamo dato dimostrazione di coerenza con i nostri obiettivi”. Anche lei non teme il “fascino della poltrona” e ribadisce i punti cardine della campagna elettorale comune per tutto il Movimento: “massimo due mandati, controllo da parte dell’elettorato e terzo, ma non in ordine di importanza, togliere i soldi dalla politica. Diciamo no ai rimborsi elettorali, chiediamo una diminuzione degli stipendi e la rendicontazione di tutte le spese”. A riprova di ciò la candidata spiega come al momento dell’accettazione dell’incarico avvia abbia sottoscritto una serie di punti, una sorta di contratto, e proprio a tal riguardo si impegnerà nel percepire uno stipendio netto mensile di 2 mila 500 euro, spese escluse che, come detto, saranno rendicontate e rese pubbliche.

MAURO MOLARI, 49 anni ragioniere, candidato al Senato:

“Lavoro in una cooperativa del cervese ed è sperimentando ogni giorno le difficoltà delle imprese, l’effetto di questa crisi, ho individuato come priorità quella di sostenere le pmi, che come mai prima d’ora devono essere tutelate. Tagliando gli sprechi al Governo si potrebbero finanziare queste imprese, che sono la spina dorsale dell’economia italiana. Dobbiamo aiutare queste piccole e medie imprese, quasi sempre a conduzione familiare, semplificando anche la burocrazia”

GIORGIO GUSTAVO ROSSO, 64 anni editore, giornalista candidato al Senato:

“Noi siamo candidati locali non come accade altrove dove ci sono persone paracadutate da non si sa dove”. Questa dichiarazione già la dice lunga sullo spirito che anima questo MoVimento e che si ripercuoterà su tutta la campagna elettorale.

 

Proprio riguardo alla campagna elettorale, l’apertura sarà “benedetta” da “Beppe Grillo” in persona, che sabato 26 dalle ore 15.30 circa sarà a Cesena ai giardini pubblici (in caso di maltempo al Teatro Verdi) con il suo Tsunami Tour.

Diversamente da quanto accaduto in altre occasioni, si terrà solo il comizio e non seguiranno concerti e spettacoli. Tutte le forze in campo sono concentrate sulla campagna elettorale che impegnerà un comitato di volontari di 80 persone circa e che porterà in giro per tutta la provincia “la carovana 5 stelle”. I meet up hanno permesso alla rete di diventare ancora più fitta e il MoVimento è riuscito a trovare nuovi referenti anche in territori dove prima non ne esistevano. Ci si muoverà tra sale comunali, circoscrizioni, bar e locali, da Sarsina a Meldola, per riunire ed ascoltare le proposte degli attivisti e dei simpatizzanti.

“Vogliamo essere modello per altre realtà politiche – spiega il consigliere comunale di Cesenatico, Alberto Papperini - Partendo dai Comuni, siamo arrivati in Regione e oggi vogliamo arrivare in Parlamento, per depersonalizzare la politica”. Sono già state organizzate due delle quattro settimane di campagna, ma il comitato giura di aver abbozzato anche le restanti, ma gli occhi rimangono puntati sull’inaugurazione e sulla chiusura che si preannuncia “con il botto”

 

Enrico Samorì

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.