21 dicembre 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca

Operazione "Santa Claus" sequestrate 350 tonnellate di prodotti alimentari

In provincia di Forlì Cesena prosciutti della Polonia venivano spacciati come "crudo di Parma"

FORLI' / CESENA - Nell’ambito dell’operazione “Santa Claus”, indagine che da nord a sud ha interessato tutta Italia, i Carabinieri dei Nas hanno intensificato i controlli sulla filiera dei prodotti che “vanno per la maggiore”, proprio nelle festività: giocattoli e alimenti sono passati sotto la lente di ingrandimento di oltre 500 carabinieri. L’operazione ha visto l’ispezione di 3500 aziende e i risultati sono tutt’altro che confortanti. Ben il 31% delle attività è risultato non in regola con gli standard strutturali, commerciali o addirittura esposti a rischi igienici sanitari. Se a Udine sono state poste sotto sequestro 4 tonnellate di trote, un intero allevamento per intenderci, non è andata meglio al territorio di Forlì Cesena dove sono state individuate partite di prosciutti importate dalla Polonia e spacciate sul mercato nazionale come prodotti a marchio Dop, bollati addirittura come “crudo di Parma”. Il sistema era ben rodato: importati i prosciutti si provvedeva a rimuovere marchi, etichette e bollature originari, per poi apporre e riconfezionare i tranci sottovuoto con elementi contraffatti, come il “crudo di Parma”, appunto. Nell’operazione sono state sequestrate anche 700 etichette contraffatte.

Nel complesso i carabinieri hanno posto sotto sequestro e quindi ritirato dal mercato oltre 350 tonnellate di alimenti per un valore commerciale di circa 3 milioni di euro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.