17 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

La Fortezza, accordo raggiunto

Dopo 20 ore di sciopero si arriva alla trattativa sullo spostamento dei dipendenti a Pianoro

FORLIMPOPOLI - Nella giornata di oggi le lavoratrici ed i lavoratori dello stabilimento di Forlimpopoli del Gruppo La Fortezza hanno approvato l’ipotesi di accordo raggiunta venerdì scorso dalla RSU e dal Sindacato in merito alle condizioni economiche e contrattuali dello spostamento di un numero massimo di 9 lavoratori da Forlimpopoli allo stabilimento di Pianoro. L’accordo prevede innanzitutto che entro marzo 2013 ciascuno di quei 9 lavoratore può optare per il rientro a Forlimpopoli con decorrenza 1/8/2013 evitando quindi il trasferimento. L’accordo determina le condizioni economiche e contrattuali della trasferta o trasferimento qualora il lavoratore scelga volontariamente lo spostamento della propria sede di lavoro. A compensazione del disagio subito dai lavoratori nel periodo della trasferta o del trasferimento, vengono riconosciuti un indennizzo netto mensile di 100 euro, messi a disposizione mezzi di trasporto aziendali e soprattutto viene ridotto l’orario giornaliero di lavoro di mezz’ora (che viene retribuita e non lavorata). "Pur riconoscendo la positività di un accordo, raggiunto dopo che i lavoratori hanno messo in atto scioperi per un totale di venti ore e una manifestazione nazionale di tutti i lavoratori del Gruppo svoltasi il 5 dicembre a Scarperia (FI), che si fonda sul principio della riduzione dell’orario di lavoro (con un’idea opposta a quella dell’ultimo contratto nazionale separato che invece aumenta gli orari), rimane la preoccupazione del Sindacato, della RSU e dei lavoratori per le prospettive future dello stabilimento di Forlimpopoli", commentano dalla Fiom CGIL.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.