7 dicembre 2012 - Forlì, Cronaca, Società

"Operazione Khourigigba" stroncato lo spaccio in via Giorgio Regnoli

La Squadra Mobile di Forlì mette la parola fine al mercato della droga nel Centro Storico

FORLI' - La Squadra Mobile di Forlì condotta dal dirigente Claudio Cangini, ha stroncato lo spaccio di droga in via Giorgio Regnoli. Nel corso delle indagini, finalizzate al contrasto di spaccio di sostanze stupefacenti nel centro storico, sono quattro le persone finite in manette.

Degli arrestati, due si trovavano già “ospiti nella casa circondariale di via della Rocca, mentre era recluso in quella di Rimini.  L’ultimo elemento, mancante all’appello è stato scovato proprio a Forlì. In realtà il risultato delle investigazioni parlano di una quinta persona coinvolta, al momento latitante, che si troverebbe attualmente all’estero. I risultati dell’operazione denominata “Khourigigba” sono più che soddisfacenti: 17 arresti complessivi, sette denunce per detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio e sono state sequestrati ben 1.2 chilogrammi di hashish, 120 grammi di cocaina, 7 di eroina, 65 grammi di marijuana e 4500 euro in contanti. A completare il quadro del “bottino”, il sequestro di una Volkswagen Golf. Nella rete dello spaccio “all’ombra di San Mercuriale”, diverse persone di origine straniera, tra nigeriani, tunisini e cittadini del Burkina Faso. Attraverso una capillare indagine investigativa, gli uomini della Squadra Mobile sono riusciti a ricostruire i meccanismi con cui le sostanze venivano fatte arrivare in centro e poi smerciate. Tra gli uomini arrestati tanti volti noti alle forze dell’ordine che per reati minori erano comunque in circolazione; averli collegati anche alla rete dello spaccio ha permesso alla giustizia di fermarli definitivamente.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.