5 dicembre 2012 - Forlì, Agenda, Eventi

Yoga della Risata, un modo alternativo per riconquistare il sorriso e gestire lo stress

Terenzio Traisci al "Pelacano Loft" per insegnare a "vivere meglio"

FORLI’ Venerdì 7 dicembre alle ore 21,00 al Pelacano Loft, lo spazio creativo appena inaugurato, presenta il primo appuntamento con lo “Yoga della Risata”, un’esperienza molto particolare e utile a tutti, per imparare a gestire lo stress di ogni giorno (Il costo della partecipazione agli eventi/corsi è di € 15,00. La prenotazione è obbligatoria e valida solo con anticipo del 50% della quota).

Per capirne di più, abbiamo parlato con Terenzio Traisci, Psicologo del lavoro, docente e trainer di Yoga della risata per corsi anti-stress, nonché docente di Comunicazione.

 

Cos’è lo Yoga della risata?

È un’attività che consente di gestire meglio lo stress e che, se ben praticata, è in grado di vincere gli effetti nocivi della tensione, tutto questo attraverso due semplici strumenti: la respirazione e la risata

 

Quali sono i benefici che si possono ottenere da sedute come quelle di venerdì?

Molti dei benefici del ridere sono noti, altri lo sono meno, ma la risata fa bene all’umore e all’organismo. Nella serata si faranno esercizi pratici di respirazione e si assumeranno posture ed espressioni da persona allegra che aiuteranno a scaricare la tensione accumulata nell’arco della giornata. Si lavorerà quindi sul fisico, la mente sarà coinvolta solo in un secondo tempo e in maniera del tutto naturale. E’ sempre difficile trovarsi a proprio agio e comunemente si abbina la risata alle persone sciocche, c’è quindi una vera e propria inibizione al riguardo. Questa tecnica in realtà è impiegata anche per in campo sanitario,specie con pazienti oncologici o affetti da Parkinson o Alzheimer, ma anche in campo lavorativo per aiutare dipendenti e dirigenti a gestire meglio lo stress

 

Diciamo che le difficoltà quotidiane specie in un momento di crisi come questo, di certo non aiuta…

Avremmo tutti bisogno di ridere, di aumentare la sensibilità alla risata, ma preferiamo lamentarci, ci facciamo prendere dallo sconforto, non siamo lucidi nell’analisi delle cose e nelle scelte; ci sono possibilità di uscire dalla crisi, ma non le vediamo perché siamo in balia dello stress, della rabbia e della frustrazione quotidiana.

 

Che effetto ha sul pubblico lo yoga della risata?

Il pubblico al termine degli spettacoli e delle lezioni, è capace di raccontarti a quanto è servito partecipare. Qualcuno riesce a riposare meglio, a combattere l’insonnia, altri si rapportano meglio con i familiari dopo ave svolto questi piccoli ed insoliti esercizi. Talvolta a me ma anche ad altri passa il mal di testa: incredibilmente i dolori diminuiscono.

 

Come bisogna approcciarsi alle lezioni?

Con sensibilità: la parte emozionale è importante e spesso tendiamo a somatizzare il disagio nell’arco della giornata subendo così gli effetti negativi sul nostro fisico.

 

Quali sono i casi di successo di queste iniziative?

Rete, collaborazioni, questi sono i casi di successo veri e propri. Faccio questi incontri nelle aziende e da queste esperienze nascono nuove collaborazioni tra gli stessi dipendenti, si abbattono i limiti dell’individualismo, di certo questi sono i migliori casi di successo.

 

Un consiglio per combattere lo stress di ogni giorno ed essere più sorridenti?

Uscite e fate attività tifica, muovetevi, il tonico è tutto qui. Come ci hanno sempre insegnato, se ti senti bene con te stesso riesci ad essere a tuo agio e a sentirti meglio anche con gli altri

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.