28 novembre 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Arte, Società

La storia di Forlì vista con gli occhi della piazza

Il 22 dicembre si celebrano gli 800 anni del foro forlivese

FORLI’ - Cade il 22 dicembre prossimo la ricorrenza degli 800 anni dal passaggio di piazza Saffi da proprietà del campo dell'abate alla città. Piazza Saffi fin dall'antichità, come dimostrano i documenti storici, si è sempre caratterizzata come un luogo di commercio ha sempre svolto un ruolo importante per le trattative il mercato. Non è da dimenticare che proprio il campo dell’abate, fino al 1200, si trovava in piena campagna ma lo sviluppo urbanistico demografico ed economico del territorio forlivese, l'hanno trasformata in quello che oggi è il vero cuore pulsante della città. Napoleone Federico  II, Boccaccio sono solo alcuni dei grandi nomi del passato che hanno calcato il suolo di quella piazza, che con il tempo, pur non perdendo la sua accezione di punto d'incontro economico e di mercato, ha acquistato una enorme valenza anche dal punto di vista sociale e politico. Proprio per celebrare i cambiamenti della città in questi lunghissimi 800 anni l'amministrazione comunale ha deciso di organizzare una mostra fuori dagli schemi ma soprattutto fuori dai palazzi. I porticati  che circondano il foro forlivese, si trasformeranno in un luogo della cultura en plain air. Proprio in queste ore si stanno allestendo di quasi 50 pannelli che raccontano con gli occhi della piazza 8 secoli di storia, di svolte e di fatti che hanno cambiato il volto alla città trasformandola in ciò che oggi tutti conosciamo e che abbiamo sotto gli occhi.

Le celebrazioni però dedicate agli 800 anni di piazza Saffi non si concludono qui: il percorso storico, culturale ed artistico si articola in una serie di eventi tra laboratori incontri conferenze, che troveranno il loro culmine ad aprile. Già in questi giorni, però, è possibile visitare l'originale mostra a cielo aperto che coinvolgerà inoltre anche gli spazi sottostanti il chiostro di San Mercuriale che per l'occasione è stato completamente ha ripulito. Il percorso verrà ufficialmente inaugurato sabato 1 dicembre alle ore 9.00, con ritrovo all’imbocco di via delle Torri. Saranno presenti all’appuntamento, il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani, il vescovo della diocesi di Forlì Bertinoro, Mons. Lino Pizzi e i curatori del progetto, Luciana Prati e Sergio Spada.

“Non si vuole celebrare solo l’ottavo centenario della piazza -  piega il Roberto Balzani - ma si intende anche offrire un’ulteriore occasione per riappropriarsi della storia e della città.

“Il 22 dicembre si terrà una rievocazione storica e una Messa solenne a San Mercuriale a cui seguirà un incontro nel salone comunale -  continua il sindaco - Quella mattina, inoltre, si potrà vedere il completamento della volta di San Giacomo”.

Il primo cittadino di Forlì precisato, però, che per vedere completamente terminati i lavori della chiesa adiacente al complesso del San Domenico si dovrà attendere ancora un anno.

“E’ una mostra che deve essere visitata e fruibile da chiunque  -  spiega Sergio Spada

 - i pannelli possono essere ammirati senza troppo impegno. I testi, infatti, sono molto brevi e corredati da tante immagini che vogliono offrire spunti di riflessione e suggestioni. Non sono esaustivi, ma cercano di suscitare curiosità e desiderio di approfondimento. E’ inoltre importante

sottolineare che con i laboratori si raccoglieranno sfondi per il restauro del patrimonio della pinacoteca”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.