28 novembre 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica, Società

Hera, un taglio alla pubblicità

All'unanimità la Provincia chiede la riduzione dei costi a favore di una maggiore efficienza

FORLI’ - Un risparmio sulla comunicazione, che suona in realtà come uno stop alla pubblicità “inutile”. Ad Hera sarà proibito farsi pubblicità, dato che gestisce il servizio in un regime di monopolio. Lo stabilisce l’ordine del giorno votato all’unanimità dal consiglio provinciale, un documento presentato dalla Lega che ha messo tutti d’accordo, dal PD, all’Italia dei Valori, al PdL. Il Comune ora dovrà impegnarsi affinché sia modificato lo statuto aziendale per vietare ogni forma di pubblicità. Secondo quanto riportato dalla Lega, nel 2010 Hera ha investito in pubblicità ben 7.2 milioni, e lo scorso anno ben 7.9 milioni. Insomma, meno “comunicazione inutile” a vantaggio di una maggiore qualità dei servizi.

 

All’ordine del giorno si aggiunge anche il via libera alla mozione che si oppone al ricevimento di rifiuti provenienti dal Sud Italia, o da quelle zone del paese in cui le amministrazioni abbiano dimostrato un palese disinteresse per la gestione del problema della spazzatura. Nel caso in cui questi conferimenti fossero stabiliti dal Ministero la Provincia chiede che siano preventivamente differenziati in altre strutture, o in quelle che dovranno essere poi accettati

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.