15 novembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

La Fortezza, lavoratori ancora ai cancelli dopo 16 ore

FORLIMPOPOLI - Le lavoratrici e i lavoratori de La Fortezza di Forlimpopoli non mollano e continuano la loto lotta, anche dopo 16 ore di sciopero con presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. I lavoratori dicono “no” a gran voce alla decisione della Direzione del Gruppo di trasferire 11 dei 33 dipendenti occupati a Forlimpopoli a Pianoro (BO), prefigurando in questo modo un rischio concreto di chiusura nel breve periodo del sito di Forlimpopoli.

Nel pomeriggio di ieri, 14 novembre, il Sindaco di Forlimpopoli Paolo Zoffoli ha portato la sua solidarietà ai lavoratori e si è attivato affinché sia convocato, come richiesto dalle Organizzazioni Sindacali e dai lavoratori anche degli stabilimenti di Pianoro (BO) e Scarperia (FI), un tavolo di trattativa di Gruppo per discutere l’allocazione delle attività nei diversi siti e un piano industriale che tuteli l’occupazione.

In assenza dell’avvio in tempi rapidi della trattativa richiesta, FIM FIOM UILM di Forlì unitamente alla RSU dello stabilimento di Forlimpopoli e congiuntamente alle Organizzazioni Sindacali di Bologna e Firenze promuoveranno un’iniziativa di mobilitazione che coinvolga tutti i lavoratori del Gruppo La Fortezza e che abbia l’obiettivo di difendere gli insediamenti industriali e i posti di lavoro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.