9 novembre 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Sanità, Società

Al via la prossima settimana la campagna regionale di vaccinazione contro l'influenza

FORLI' / CESENA - Al via la prossima settimana in tutta l’Emilia-Romagna la campagna regionale di vaccinazione contro l’influenza. La vaccinazione è un mezzo sicuro ed efficace per prevenire l’influenza e le sue eventuali complicazioni, pericolose soprattutto per le persone con malattie croniche e per le persone anziane. Non va inoltre sottovalutato che, vaccinandosi, la persona protegge se stessa e protegge chi le sta vicino perché limita la circolazione dei virus.

Il Servizio sanitario regionale garantisce la vaccinazione gratuita a:
-          adulti e bambini con malattie croniche
-          persone anziane a partire dai 65 anni
-          donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza
-          operatori sanitari e personale di assistenza
-          addetti ai servizi essenziali (per esempio, forze dell’ordine, personale scolastico, volontari dei servizi sanitari di emergenza)
-          donatori di sangue
-          personale degli allevamenti e dei macelli

Il periodo più opportuno per la vaccinazione è tra novembre e dicembre.
Le vaccinazioni vengono effettuate dal medico di famiglia, dal pediatra di fiducia e dai Servizi vaccinali delle Aziende Usl.
La protezione si sviluppa circa due settimane dopo la somministrazione del vaccino e permane per tutta la stagione epidemica.

La vaccinazione è gratuita anche per tutte le persone residenti nei comuni colpiti dal terremoto che hanno avuto l’ordinanza del sindaco per inagibilità/sgombero della propria abitazione, studio professionale o impresa.

Per prevenire la diffusione dell’influenza è utile adottare alcune semplici abitudini: lavarsi spesso le mani; coprirsi naso e bocca ogni volta che si starnutisce o tossisce e poi lavarsi le mani; soffiarsi il naso con un fazzoletto di carta monouso, gettarlo e poi lavarsi le mani.

Per informazioni, il primo riferimento è il medico di famiglia o il pediatra di fiducia.
Oppure è possibile chiamare il numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033.033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30.
Gli operatori sanitari, se necessario, possono mettersi in contatto con il Dipartimento di sanità pubblica dell’Azienda Usl, la struttura che a livello locale coordina l’organizzazione della campagna di vaccinazione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.