8 novembre 2012 - Forlì, Cronaca

Storie da Baby Gang

Due quindicenni tendono un agguato ad un coetaneo

FORLI' - Un naso rotto, un labbro spaccato, o forse tagliato con un oggetto contundente e affilato, un 15enne che finisce al pronto soccorso con una prognosi di 25 giorni e la sua fidanzatina, con una di 4 giorni: questo il bilancio di “violenza urbana” tra baby gang.

I carabinieri che cercano di fare luce sul fatto hanno denunciato due 15enni di origine macedone. La vicenda si è consumata ieri nei pressi del centro commerciale  Punta di Ferro di Forlì. I due adolescenti avrebbero preparato una vera e propria imboscata al coetaneo, secondo quanto riportato dal quotidiano “Il Resto del Carlino”. Atteso dietro un angolo, gli sarebbero saltati addosso e lo avrebbero colpito al volto, provocandogli la rottura del setto nasale. Ad un tratto è spuntata anche una lama, quella di un coltellino multiuso. Poi la fuga. I ragazzini lasciano a terra il 15enne insieme a due amichette che stavano passeggiando con la vittima del brutale pestaggio. A soccorrere il giovane ferito è stata la madre di una delle due ragazze che caricato in macchina il 15enne lo ha portato al pronto soccorso. Da lì è partita la chiamata alle forze dell’ordine e la ricostruzione precisa dei fatti fornita dalla vittima ha permesso agli uomini del Nucleo Radiomobile di individuare e fermare i due bulletti. I due sono stati denunciati a piede libero alla procura dei minori di Bologna. Dovranno rispondere di lesioni aggravate e uno dei due dovrà spiegare alle autorità anche del possesso dell’arma da taglio

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.