18 ottobre 2012 - Forlì, Politica, Società

Più trasparenza e controllo sul denaro pubblico

Il PdL presenta una mozione su come viene amministrato il denaro pubblico

FORLI' - I cittadini chiedono massima trasparenza soprattutto alle istituzioni, nel loro modo di agire, specie quando usano denaro pubblico e questo è un dato di fatto, una regola implicita conosciuta da sempre, ma che oggi si è trasformata in una vera e propria esigenza, considerando che sono stati in gran parte gli scandali e gli sprechi ad allontanare gli italiani dalla politica.

Il problema si declina facilmente anche sul territorio forlivese dove società e consorzi partecipati dal Comune impiegano notevoli quantità di denaro pubblico e talvolta con risultati non particolarmente felici: a tal proposito basterebbe citare la questione Sapro e Ridolfi.

Di questa idea pare essere anche il PdL forlivese che a tal proposito chiede alla Giunta di impegnarsi nelle commissioni consiliari “rilevato che è importante verificare la destinazione delle risorse pubbliche, l’efficacia del loro utilizzo, con l’eliminazione di ogni forma di spreco”, si legge nella mozione che sarà presentata al consiglio comunale.

Con questa mozione si impegna la Giunta a “predisporre al più presto una serie di sedute congiunte delle tre Commissioni Consiliari, una per ogni singola società e consorzio partecipati dal Comune di Forlì, in modo che ogni Consigliere Comunale, di maggioranza e minoranza, in qualità di amministratore pubblico possa conoscere, fare domande, visionare i documenti su come viene amministrato il denaro pubblico”, spiega Alessandro Rondoni, primo firmatario e capogruppo del PdL.

L’obiettivo dunque non è quello di rendere di dominio pubblico il finanziamento alle società quanto di avere un maggiore controllo sull’impiego del denaro che esce dalle tasche dei contribuenti, nella speranza di poter evitare altre spiacevoli situazioni ed episodi cui i cittadini non vorrebbero più assitere

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.