17 ottobre 2012 - Forlì, Agenda, Cultura, Società

Anche una mostra per celebrare il decennale dell'Hospice

Oltre al concerto un'esposizione sulla vita della fondatrice del moderno movimento hospice

FORLIMPOPOLI - Una mostra e un concerto per celebrare il decimo anniversario dell’apertura dell’Hospice di Forlimpopoli e dell’Associazione Amici dell’Hospice, sorta con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore di tale struttura. Dopo il concerto tenutosi in aprile, l’U.O. Cure palliative-Hospice dell’Ausl di Forlì, diretta dal dott. Marco Maltoni, e l’Associazione hanno lanciato due nuove iniziative, entrambe patrocinate dall’Azienda, allo scopo di sottolineare l’importante ricorrenza: una mostra sulla vita della fondatrice del moderno movimento hospice, Dame Cicely Saunders, visitabile sino a domenica 28 ottobre nell’atrio del padiglione “Morgagni” (ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Forlì), e un concerto benefico, venerdì 19 ottobre, alle 21, nella Cattedrale di Forlì, con i cori delle parrocchie di Cappuccinini e San Paolo, e l’Orchestra Maderna.

 

La mostra ruoterà intorno alla vita della fondatrice del moderno movimento hospice, Dame Cicely Saunders. Gli hospice nacquero nella cultura e nelle civiltà medioevali, ma i fondamenti del moderno movimento hospice si devono a lei, infermiera nata nel 1918 a Londra, poi divenuta assistente sociale e infine medico. Alla base della sua profetica intuizione stavano il rispetto della soggettività del paziente, una particolare attenzione agli aspetti spirituali, l’assolutamente rivoluzionaria intuizione della somministrazione di analgesici oppioidi a orario fisso per via orale. I due moment fondamentali della sua vita furono la conversione alla fede cristiana del 1947 e l’apertura, nel 1967, del primo hospice moderno, il St. Cristopher, che è tuttora il punto di riferimento delle cure palliative mondiali. La mostra proporrà anche alcuni pannelli costruiti localmente e dedicati alla locale Rete di Cure Palliative.

Il concerto, invece, vedrà esibirsi i cori delle parrocchie di Cappuccinini e San Paolo, e l’Orchestra Maderna. ll programma accosta due opere scritte da due tra i più grandi compositori di tutti i tempi: Johann Sebastian Bach e Wolfgang Amadeus Mozart. Si tratta di capolavori di inestimabile valore musicale, meravigliosi da ascoltare, entusiasmanti da eseguire. Entrambi, pur appartenendo a epoche e stili diversi, sono caratterizzati da organici vocali e strumentali ricchi e associati in modo originale, rendondo certamente onore a quel senso particolare della musica d’insieme che definisce il pensiero primario dei loro compositori, il senso dell’armonia universale, il desiderio di creare e offrire bellezza come valore condivisibile e accomunante. Obiettivo del concerto, a ingresso libero, è raccogliere fondi a favore dell’attività Associazione Amici dell’Hospice.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.