12 settembre 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Eventi, Società, Spettacoli

Il centenario pascoliano festeggiato anche a Forlì

Villa Saffi apre le porte alla poesia e alla produzione letteraria

Sabato 15 settembre, alle 16.30, la Casa museo “Villa Saffi”, a San Varano di Forlì, renderà omaggio a Giovanni Pascoli, di cui ricorre quest’anno il centenario della morte, illustrando e proponendo al pubblico alcune delle pagine meno note della sua produzione letteraria: quelle volte a celebrare l’epopea risorgimentale ed i suoi eroi (come l’inno ad Antonio Fratti). L’incontro, curato e introdotto da Paolo Rambelli, offrirà la rara occasione agli intervenuti di ascoltare dalla voce di Alberto Cataleta alcuni passi da “Odi ed Inni” e dai “Poemi del Risorgimento” e da quella di Carlotta Bendi gli esametri dell’Inno a Roma nell’originale latino del poeta di San Mauro. L’incontro sarà inoltre arricchito dagli interventi musicale dal vivo del trio Masini, ovvero di Paolo Benedetti alla chitarra, Vittorio Veroli al violino e Gabriele Gardini al violoncello, che si misureranno con brani di Paganini, Goltermann e Vivaldi. L’ingresso è libero. La Casa Museo "Villa Saffi", via Firenze n.164, per informazioni, tel. 0543.712609.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.