12 settembre 2012 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Cooperative avicunicole e sindacati ai ferri corti

Interrotte le trattative per il rinnovo del contratto interaziendale

Ieri, 11 settembre, si è interrotta la trattativa per il rinnovo del contratto interaziendale delle Cooperative avicunicole del territorio di Forlì e di Cesena che occupano più di 5000 lavoratori.

“Dopo 5 mesi  di trattative  - spiegano da CGIL, CIS e UIL - nei quali si era responsabilmente trovata una mediazione su quasi tutti i temi trattati, arrivando a redigere una bozza del nuovo contratto che tenesse insieme le esigenze e le sensibilità di entrambe le parti, Confcooperative ha posto come pregiudiziale, per concludere il confronto ed arrivare alla firma del nuovo contratto, la pesante modifica degli articoli che riguardano gli orari di lavoro”.

La rottura è stata a questo punto definitiva.

“In sostanza – continuano le organizzazioni sindacali - ha chiesto una norma che porterebbe, concretamente, alla cancellazione del diritto ad una retribuzione maggiorata per gli straordinari”.

In altre parole un’azienda, secondo i sindacati, potrebbe impiegare i dipendenti 10 ore al giorno per 4 giorni alla settimana, senza riconoscere ai lavoratori alcuno straordinario.

“Tale modifica prefigurerebbe una deregolamentazione selvaggia degli orari di lavoro e inciderebbe pesantemente sulla vita e sul salario dei lavoratori”, commentano ancora CGIL, CISL e UIL che considerano inoltre questa azione come una privazione della dignità dei lavoratori.“Tutto ciò è inaccettabile – concludono i sindacati -  In ragione di questo le OO. SS., unitamente alle RSU ed RSA delle aziende maggiormente rappresentative del territorio, proclamano l’immediato stato di agitazione in tutto il comparto avicunicolo provinciale. Nei prossimi giorni le Organizzazioni Sindacali faranno le assemblee in tutte le aziende per informare i lavoratori e per definire insieme le modalità di attuazione di 10 ore di sciopero e il blocco di tutti gli straordinari”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.