9 settembre 2012 - Forlì, Politica, Sanità, Società

Castrocaro, la Lega protesta per la nomina di Stefano Berti nel comitato della casa di riposo

Billi: «E’ un ritorno alla vecchia politica»

 

Un “contentino”. Così il consigliere di minoranza a Castrocaro Francesco Billi (Lega Nord) bolla la decisione del sindaco di inserire Stefano Berti nel comitato della casa di riposo. E presenta un’interrogazione, che sarà esaminata nel corso del prossimo consiglio comunale.

Stefano Berti è stato candidato al consiglio comunale con la coalizione di centro sinistra durante le ultime elezioni, ma ne è uscito sconfitto. Berti era espressione della Federazione della Sinistra, che inizialmente presentò addirittura una propria lista, chiamata “Con i cittadini per i cittadini” (vedi: http://www.forli24ore.it/news/forli/0021741-scende-campo-lista-cittadini-cittadini). Il rischio di un terzo giocatore nella partita, oltre alla lista di centro sinistra “Insieme in Comune” di Luigi Pieraccini e a quella di centro destra “Con Claudio Aldini”, fu concreto per alcuni giorni. Fino a quando, cioè, “Con i cittadini per i cittadini” decise di abbandonare la corsa elettorale, lasciando “in eredità” a Insieme in Comune proprio Stefano Berti, che divenne così il candidato più a sinistra di tutta la coalizione (vedi: http://www.forli24ore.it/news/forli/0021888-castrocarocon-cittadini-cittadini-rientra-fila). La decisione arrivò in seguito ad una trattativa con l’allora candidato sindaco Luigi Pieraccini, che convinse la Federazione della Sinistra a desistere dall’intento di presentarsi nell’arena elettorale. Il sospetto, ora, è che in quella trattativa si sia parlato anche di nomine. Magari proprio nel comitato della casa di riposo.

«Utilizzare le nomine presso gli enti pubblici secondo logiche squisitamente partitiche è un ritorno inadeguato alla vecchia politica al quale il Sindaco Pieraccini ci sta rapidamente abituando» ha dichiarato Francesco Billi. «Pertanto» ha proseguito Billi «ho presentato un'interrogazione per fare chiarezza: la normativa indica che il sindaco può rinnovare le cariche direttamente, ma il Testo Unico per gli Enti Locali specifica entro quarantacinque giorni dall'insediamento, che sono abbondantemente trascorsi. La scadenza naturale del mandato invece, come riporta la delibera stessa, era fissata al 2013».

Oltre alla nomina, la Lega protesta anche per la procedura con la quale essa è stata compiuta: «Non mi risulta nessun incontro di congedo con il comitato uscente o con il consigliere dell’azienda di servizi alla persona delegato alla casa di riposo di Terra del Sole» denuncia Billi. Il consigliere leghista, in ogni caso, si dice certo che Stefano Berti assolverà il suo compito con efficienza. «Tuttavia» specifica Billi «con questa scelta, il sindaco ha escluso dal Comitato una persona meritevole, scelta mediante bando, che metteva a disposizione competenze umane e professionali, essendo ex infermiera, al fine di garantire un impegno gratuito quasi quotidiano a vantaggio degli anziani assistiti». E chiosa puntando il dito sulle scelte politiche della giunta Pieraccini: «Ho l’impressione che il Partito Democratico e il sindaco, dopo aver gestito chirurgicamente le preferenze per il consiglio comunale a discapito degli alleati di estrema sinistra, cerchi ora di distribuire qualche contentino per evitare contraccolpi, senza alcuna eleganza istituzionale».

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.