23 luglio 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Eventi, Società

Ultima passeggiata alla scoperta della città

Serena Vernia racconta la storia della Chiesa del Suffragio e del Palazzo della Banca di Forlì

Ultimo appuntamento con le Visite guidate dei Mercoledì del Cuore 2012: 
25 luglio – Serena Vernia conduce: La Chiesa del Suffragio e il Palazzo della Banca di Forlì

 

Ore 21.00, punto di ritrovo bar Paccagnella, inizio corso della Repubblica

 

All'incrocio fra piazza Saffi e corso della Repubblica è situata la Chiesa della SS. Visitazione o del Suffragio. Costruita tra il 1723 e il 1748, anno in cui venne aperta al culto, il progetto originario si ritiene opera dell’architetto Giuseppe Antonio Soratini, frate camaldolese. Il completamento fu effettuato nel 1933 con l'ultimo intervento sulla facciata ad opera dell’architetto Cesare Bazzani. La chiesa è un interessante monumento del centro storico, dalla particolare forma ovale di ispirazione berniniana, con una bella volta decorata nel 1784, ultima impresa tardobarocca nelle chiese della città.

All’inizio di corso della Repubblica si trova l’Edificio I.N.F.P.S., oggi sede della Banca di Forlì, costruito fra il 1936 e il 1937 su progetto di Cesare Valle, caratterizzato da un porticato monumentale. In questo palazzo notiamo il forte contrasto voluto, e ripetuto altrove, tra il travertino e il rivestimento in mattoni rosso cupo, che riprende il tipico materiale dell'edilizia romagnola. Nel dopoguerra l’edificio continuò a ospitare l’Istituto (divenuto INPS, Istituto Nazionale di Previdenza Sociale) fino al 1981, quando venne acquistato dalla Cassa Rurale (ora Banca di Forlì) per farne la propria prestigiosa sede.

Tra barocco e Novecento, i due edifici si inseriscono con un buon risultato nel contesto pluristilistico della piazza, il cui restauro ottocentesco ha creato un effetto gradevole di continuità nel tempo.

 

Insieme ai Mercoledì del Cuore 2012 terminano le visite guidate ideate da Marco Viroli e Gabriele Zelli che hanno visto grande partecipazione e interesse, con medie di oltre 100 partecipanti alla volta.

Quest’anno il ciclo di sette itinerari (tre a giugno e quattro a luglio) è stato dedicato agli 800 anni del Campo dell’Abate e al Novecento Forlivese.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.