“Musiche celesti: le note escono dai quadri”

Orecchie ben aperte per ascoltare l'arte

Mercoledì 25 luglio, alle ore 21, è in programma l’ultimo appuntamento della rassegna “Una Pinacoteca sensazionale. Visite guidate sensoriali” organizzata nel mese di luglio ai Musei San Domenico in abbinamento con la manifestazione “Mercoledì del cuore”. Curati da Luciana Prati e Francesca Bandini (Cooperativa Tre Civette) in collaborazione con l’Istituto Musicale "Angelo Masini" e con il Fondo per la Cultura, gli incontri propongono un approccio diverso alle opere della Pinacoteca, coinvolgendo i sensi del tatto, del gusto, dell’olfatto e dell’udito.
Tema della visita del 25 luglio, condotta da Francesca Bandini, sarà “Musiche celesti: le note escono dai quadri” e abbinerà musiche rinascimentali eseguite con flauti di legno da Alessandro Spazzoli e Paolo Grassi dell'Istituto Musicale Angelo Masini, alla lettura di opere con angeli musicanti di Marco Palmezzano, Baldassarre Carrari, Francesco Zaganelli, Francecso Menzocchi per concludere con il solenne "Davide che suona la cetra" di Livio Agresti. L’ingresso libero. Consigliata la prenotazione  Per informazioni 0543.712659; 3392921002.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.