17 luglio 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica, Società

Provincia unica, il PdL: "Le tre province di Forlì Cesena, Ravenna e Rimini, sono già una entità regionali"

Gagliardi non risparmia pesanti critiche al presidente Bulbi e al PD

Sarà una notizia ormai vecchia, ma le tensioni sono palpabili e non c’è nessuno che non senta la “pesantezza” delle conseguenze.

La Provincia Unica è un tema ancora caldo e il mondo politico, nonostante si stia correndo ai ripari con l’organizzazione di tavoli e consultazioni interne ai partiti, pur non esponendosi più del dovuto cerca di non rimanere escluso dall’agone politico.

Oggi è la volta del PdL che si inserisce nel dibattito con una nota inviata alla stampa e sottoscritta dai consiglieri provinciali Gagliardi, Roccalbegni, Anconelli.

“Ribadiamo che per noi la nuova definizione di modelli di governo non può che prescindere da seri approfondimenti piuttosto che da annunci e per questo abbiamo già chiesto la convocazione della commissione affari istituzionali con la presenza dei rappresentanti di Rimini e Ravenna e l’auspicabile apertura a tutti gli enti ed alle parti sociali interessate, una sorta di stati generali interprovinciale”, scrivono i consiglieri che poi affrontano il tema di unificazione con termini molto cari agli ex alleati della Lega: “Le tre province di Forlì Cesena, Ravenna e Rimini, sono già una entità regionale, una regione Romagna di fatto, quella Regione da sempre contrastata dai partiti di maggioranza la cui realizzazione avrebbe invece  risolto molti dei problemi che si stanno affrontando ora in maniera confusionaria ed  in ordine sparso”, prosegue la nota diffusa dal PdL.

La scelta di procedere  in questa direzione è dettata dalla necessità di ridurre la burocrazia, migliorare i servizi, snellire le procedure e razionalizzare i costi: un’occasione, insomma, “troppo importante che non può essere affrontata nel chiuso dei partiti”

Futuro ancora incerto e dubbi sul presente specie sulla figura del presidente dell’Ente provinciale, Massimo Bulbi, cui i consiglieri del Popolo della Libertà dedicano una riflessione: “Rimaniamo invece sempre più perplessi nel notare il fatto che il Presidente Bulbi oltre ad aver esternato il proprio ‘abbandono’ senza aver prima informato i colleghi di Giunta e di partito, non abbia neppure ancora incontrato i dipendenti, che giustamente rivendicano la loro dignità e professionalità”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.