16 luglio 2012 - Forlì, Cronaca, Società

Cesena, rivoluzione nell'assegnazione degli alloggi

Nuove graduatorie, categorie e punteggi per accedere all'edilizia residenziale pubblica

Da mercoledì 18 luglio fino al 18 ottobre si potrà presentare domanda per l’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica (Erp). Per la prima volta non si ricorre al classico ‘bando chiuso’, da cui scaturiva una graduatoria cristallizzata fino al bando successivo, ma si aprono le porte a nuove modalità di acquisizione delle istanze, con la possibilità di presentarle e aggiornale (in caso di modifica delle condizioni familiari) durante tutto l’anno. Contestualmente, è prevista una revisione periodica della graduatoria ogni sei mesi.

Sono queste alcune delle novità più rilevanti introdotte dal nuovo Regolamento per l’assegnazione degli alloggi Erp, approvato dal Consiglio Comunale nel maggio scorso.

Fra le altre modifiche, spicca il compito attribuito alla Giunta di definire la misura delle condizioni di punteggio sulla base dei criteri e delle categorie individuate nel regolamento approvato;

è individuata inoltre una nuova categoria di punteggio riferita all’ “Anzianità di permanenza in graduatoria”;

l’inserimento, fra le condizioni oggettive che consentono l’ammissione in graduatoria, dei casi di sfratto per morosità, quando l’inadempienza è stata determinata dalla perdita del lavoro di uno o più componenti la famiglia a causa della crisi.

Si apre quindi, con la predisposizione dell’avviso per la formazione di una prima graduatoria, la raccolta delle domande che si concluderà 18 ottobre 2012.

La classifica che ne scaturirà andrà a sostituire quella vigente, formulata sulla base del bando in vigore che risale al 3 novembre di due anni fa. Per far parte della nuova graduatoria, anche le persone iscritte in quella precedente dovranno presentare nuovamente la domanda di iscrizione.

L’elenco degli alloggi Erp aggiornato al 31 dicembre 2011  vede la presenza di 881 unità sul territorio cesenate, mentre 863 sono gli assegnatari. Alla stessa data le domande in graduatoria erano 391. Nel corso del 2011 gli alloggi assegnati a famiglie in graduatoria sono stati 35, di cui 7 a famiglie straniere, mentre fra gennaio e giugno 2012 ne sono stati assegnati 19, di cui 4 a stranieri.

E’ in costante aumento anche il numero di richieste di contributi per l’affitto: nel 2005 erano 822 con un fabbisogno teorico di 1 milione e 711mila euro, nel 2009 si è toccata quota 1000 (per un fabbisogno di circa 2 milioni e 432mila euro), nel 2010 ne sono arrivate 1083 (2 milioni 427mila euro) e nel 2011 sono state 1011 (con un fabbisogno teorico di 2 milioni e 233mila euro).

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.