14 luglio 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Eventi, Società

I particolari che raccontano la storia della città

Fregi, cancelli e lampioni narrano cosa è cambiato e come a Forlì

Ore 21.00, punto di ritrovo bar Paccagnella, inizio corso della Repubblica

 

Quanti sono i particolari della piazza che se potessero parlare avrebbero una lunga storia da raccontare! Quanti piccoli fregi nascosti, invisibili ai nostri occhi, ci sfilano ogni giorno davanti senza che noi li notiamo! Sotto il porticato del Palazzo del Comune ad esempio le colonne incorporate al muro su cui si aprono i negozi lasciano ancora intravedere gli antichi capitelli quattrocenteschi. Sotto il Palazzo del Podestà molti sono gli stemmi in cotto che ricamano il colonnato. E i lampioni che riportano l’iscrizione E.F. X (anno dieci dell’era fascista, ovvero l’anno che andava dal 29 ottobre 1932 al 28 ottobre 1933). E poi ancora le tanti lapidi commemorative disseminate ovunque: sulla statua di Aurelio Saffi, all’entrata del Comune, sul campanile di San Mercuriale, ecc. Tanti piccoli dettagli, tanti piccoli racconti che si intrecciano e insieme danno vita agli 800 anni di storia della nostra grande piazza.

 

Insieme ai Mercoledì del Cuore 2012 continuano con successo le visite guidate ideate da Marco Viroli e Gabriele Zelli con grande partecipazione e interesse da parte della cittadinanza.

Quest’anno il ciclo di sette itinerari (tre a giugno e quattro a luglio) è dedicato agli 800 anni del Campo dell’Abate e al Novecento Forlivese.

 

Ultima visita guidata Mdc 2012:

 

25 luglio – Serena Vernia condurrà: la Chiesa del Suffragio e il Palazzo della Banca di Forlì

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.