Primo seminario del Centro Alti Studi Euaristos

Un titolo mutuato da Renato Serra per il Primo Seminario del  Centro di Alti Studi EUARISTOS  , che si terrà  presso la sede del Centro: Casa Zambelli, Viale Salinatore , 5, Forlì , giovedì 14 giugno .
Una delle missions del Centro di Alti Studi EUARISTOS - nato nel Febbraio del 2011 dal sodalizio di  ventuno studiosi e docenti universitari di varie nazionalità- è quella di aiutare i giovani post-Doc, ossia  coloro  che hanno terminato gli Studi Universitari - ed, in casi eccezionali, i Dottorandi sprovvisti di una borsa di studio - che intendono fare ricerca e scrivere un libro, mediante una borsa di studio di un anno per soggiornare presso la sede del Centro, appunto Casa Zambelli a Forlì. Al termine di questo anno, i “Borsisti” dovranno aver completato la ricerca e la stesura del libro.
Da qui l'idea del Presidente Maurice Aymard e della Vice-Presidente Paola Zambelli  di organizzare il Seminario “Lettori di provincia e risorse elettroniche”  , per presentare questo progetto e per  approfondire la tematica di come sia possibile  fare ricerca , anche in un centro di provincia, grazie alle risorse elettroniche contemporane.
Il Seminario si propone  di offrire soluzioni, stimoli, letture di percorsi “di ricerca” anche "senza" lo strumento principe del ricercatore: la ricca biblioteca accademica “fisica” da poter frequentare in situ.
Oggi, nell’era dell’ “open access” alle risorse digitali, studiare in una città di provincia essere “lettore di provincia” , per poter scrivere un libro proveniente da una tesi di dottorato, è diventato un compito più agevole rispetto al passato.
Questo il terreno sul quale si muoveranno gli studiosi invitati a delineare alternative virtuali, tracciare una "reale" presenza del virtuale, proporre strategie scientifiche sufficienti per integrare le Istituzioni Culturali di "provincia".
“E’ pur vero che Forlì ha fondi antichi di pregio con sale di consultazione, e che soprattutto si trova in un’area dove sorgono , a breve distanza, altre biblioteche , ricche anch’esse di fondi antichi notevoli- spiega la Vice Presidente Paola Zambelli- Per lo studio di tali documenti la situazione è cambiata rispetto a qualche decennio fa, dato che oggi si possono trovare siti elettronici e consultare in loco e senza ritardo articoli di riviste (in repertori come “Jstor” ed altri), edizioni elettroniche di dizionari biografici e enciclopedie , nonché data base e siti come Gallica, BSB, Harvard e altri contenenti vari tipi di e-books. Alcuni di questi siti hanno accesso gratuito, altri richiedono abbonamenti ; è fondamentale che sia redatta quindi una lista che segnali i siti più importanti che eventualmente non siano già accessibili presso la Biblioteca Universitaria “Roberto  Ruffilli” a Forlì, che , per altro, è già ben fornita.  Il Seminario servirà anche a compilare una prima lista di questi abbonamenti”.
Il Seminario “Lettori di provincia e risorse elettroniche” si configura con il seguente programma  ed è aperto al pubblico interessato:

 

GIOVEDì 12 GIUGNO 2012
SEMINARIO “LETTORI DI PROVINCIA E RISORSE ELETTRONICHE ” PRESSO CASA ZAMBELLI, VIALE SALINATORE, 5 , FORLì

Ore 10
Maurice Aymard

(MSH-Maison Des Sciences De L’Homme , Paris),

Presidente del Centro di Alti Studi EUARISTOS
Introduzione

Rosaria Campioni
(Soprintendenza per i Beni Librari e Documentari dell’Emilia-Romagna)
 “La cooperazione bibliotecaria al servizio della ricerca”

Gesine Bottomley
 (Bibliothek des Wissenschaftkolleg, Istituto Studi Avanzati di Berlino)
 “Library Service through Networks - Facilitating Research at Independent Institutes”

Andrea Cristiani-Angela Politi
 (Biblioteca Universitaria “Roberto Ruffilli” di Forlì)
 "Il nostro esperimento di centralizzazione in Ateneo: nuove tecnologie e integrazione nel territorio"

Stefano Zamponi
 (Facoltà di Lettere e Filosofia di  Firenze)
 “Manoscritti e computers”

Ore 15

Gherardo Ortalli
 (Università Ca' Foscari, Venezia)
 “Il centro per lo studio del gioco a Treviso”

Serge Noiret
 (Biblioteca dell’ EUI Firenze)
 “Risorse elettroniche per la storia”

Stefano Vitali
(Soprintendenza Archivistica dell’Emilia-Romagna)
 “Risorse archivistiche in rete: potenzialità e problemi”

Carlo Ginzburg
 (UCLA, University of California, Los Angeles)
 “Conversando con un motore di ricerca”

 (Chiara Macherozzi)                                    
                                                                                   

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.