Decima giornata dell'economia: la provincia ha bisogno di sviluppo e banda larga

Alberto Zambianchi traccia la rotta da intraprendere per tornare competitivi

La Decima Giornata dell’Economia ha fornito l’occasione per proseguire le riflessioni avviate con la presentazione del Rapporto sull'Economia 2011, attraverso una lettura attenta degli andamenti provinciali e un’analisi degli scenari che caratterizzano il sistema territoriale. Il miglioramento delle tecnologie e l’innovazione sono le chiavi di lettura migliori per poter guardare al futuro con maggiore serenità e proprio tra le ITC, la banda larga è un’infrastruttura che le Camere di Commercio vogliono contribuire a sviluppare in funzione alle esigenze dei sistemi economici locali
“Considero la Giornata dell’Economia – ha dichiarato Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena –uno dei più importanti eventi a livello nazionale, organizzato dal Sistema camerale per offrire un’interpretazione delle dinamiche provinciali, attraverso Report dettagliati che facilitano il benchmark e la governance.
Questo evento arricchisce con i suoi contenuti le valutazioni già divulgate con il Rapporto provinciale dell’Economia 2011, ponendosi idealmente in una linea di continuità.”.

“In attesa che gli economisti ci forniscano nuovi modelli di sviluppo, abbiamo già cominciato ad operare, da un lato, fronteggiando le aree di difficoltà - come quella della carenza di credito – ha concluso Zambianchi - dall’altro, mettendo in campo azioni che ci vengono suggerite dall’analisi delle imprese di successo. E pertanto procediamo con impegni concreti a supporto dell’innovazione di processo e di prodotto, per lo sviluppo dell’internazionalizzazione, per il raggiungimento di assetti dimensionali competitivi e, da ultimo, ma non ultimo per importanza, per sviluppare fra le imprese la predisposizione al dialogo nei confronti del mondo esterno in tutti i suoi aspetti, istituzionali, sociali, culturali, sportivi, etc…”

I dati diffusi nella Giornata dell’Economia, a differenza di quelli presenti nel Rapporto dell’Economia della provincia nel 2011, sono finalizzati alla lettura dei fenomeni in un’ottica di confronto territoriale e delineano quale posto occupi il territorio di Forlì-Cesena nel contesto nazionale. Le considerazioni conclusive che si possono trarre portano ad evidenziare come il posizionamento della provincia forlivese e cesenate a livello nazionale si mantenga buono, mentre si sta ampliando la distanza con il livello regionale. L’analisi congiunturale delinea un quadro di diffusa difficoltà in tutti i settori, quadro in cui sono presenti alcuni nodi strutturali tuttora irrisolti; anche le prospettive non sono rassicuranti.
Nel complesso si precisa che sono oltre un centinaio le tavole rese disponibili sul sito camerale; esse costituiscono un’ampia base informativa che permette un confronto, relativamente ad aree tematiche sociali ed economiche, con le altre realtà provinciali, la regione, le principali circoscrizioni territoriali (Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud e Isole) e col dato nazionale. In aggiunta, per molti argomenti è possibile il confronto in “serie storica”.
I dati riguardano temi strategici per lo sviluppo del territorio: demografia delle imprese, indicatori di bilancio, ambiente, impatto occupazionale e localizzazione delle imprese, contabilità economica territoriale, innovazione, commercio internazionale, turismo, credito, inflazione, demografia della popolazione, istruzione e formazione, mercato del lavoro, dotazione infrastrutturale.

L’intero set di tavole, compreso l’indice e la ricca “nota metodologica”, saranno consultabili e scaricabili dal sito camerale www.fc.camcom.gov.it, area informazione economico statistica/prodotti/

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.