5 giugno 2012 - Forlì, Cronaca, Sanità

Piacenza - Ancona, "treni fantasma"

L'IdV segnala che alcuni convogli circolano senza essere segnalati mentre altri sono stati soppressi

Nel giorno in cui Peri, assessore regionale ai trasporti, “esulta” per l’accordo raggiunto sul potenziamento della tratta Rimini – Milano, arriva l’Italia dei Valori a Rovinare la festa all’esponente del governo emiliano romagnolo.

L’IdV, seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini riscontra la “scomparsa” di numerosi treni regionali.“La tratta Piacenza-Ancona fino a qualche giorno fa prevedeva circa un treno regionale ogni ora, da qualche giorno però sul sito di Trenitalia e presso le macchine Self-Service molti di questi treni regionali sono scomparsi – spiega il segretario provinciale dei dipietristi, Tommaso Montebello -  A conferma di quanto affermiamo abbiamo effettuato una ricerca per il giorno 6 Giugno 2012 sulla tratta Bologna Centrale – Forlì e tra le ore 07:30 e le ore 16:40 risultano solo quattro treni Regionali (il Regionale 11407 delle 07:35, il 11535 delle 11:35, il 11539 delle 13:35 ed il 2131 delle 16:35) contro i circa dieci treni regionali presenti in precedenza. La stessa ricerca individua 5 treni Intercity (l'Intercity 613 delle 09:25,l'Intercity 615 delle 12:23,l'Intercity 621 delle 13:23,l'Intercity 611 delle 14:20,l'Intercity 605 delle 16:17) facendo riscontrare che il numero degli intercity circolanti è maggiore rispetto ai treni regionali”. 

A questo punto gli esponenti dell’Italia dei Valori annunciano battaglia in consiglio comunale a Forlì, ma anche in seno alla Regione stessa, per comprendere le dinamiche e porvi rimedio.

“La scomparsa dei numerosi treni costringe molti utenti ad acquistare biglietti intercity il cui costo è superiore – continua Montebello - La vera anomalia è che almeno alcuni dei treni regionali scomparsi in realtà circolano regolarmente. Non è chiaro quindi se Trenitalia stia eliminando numerosi treni regionali o se è presente una grave problema nel sistema informatizzato che non facendo visualizzare correttamente i treni realmente in circolazione può spingere gli utenti ad optare per i più numerosi intercity costringendoli ad una spesa maggiore quando in realtà esistono alternative più economiche”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.