4 giugno 2012 - Forlì, Cronaca, Società

Castrocaro manda viveri e soldi nell’Emilia distrutta dal sisma.

 

Quindici quintali: a tanto ammonta il totale dei generi alimentari e del vestiario raccolti dalle associazioni di volontariato castrocaresi Civis, I Paesani, Sbandieratori, Gruppo del fuoco di Terra del Sole, Borgo Romano, Comitato Genitori, Cappello della Strega e dalla lega nord e consegnati ieri mattina direttamente nelle mani della protezione civile di Modena.

Due quintali erano solo di pasta. E poi zucchero, farina, olio, pannolini e pannoloni e tanto altro. «Persino dei giocattoli per i bambini» ha detto con un pizzico d’orgoglio la volontaria Sabrina Sbarzagli «perché è importante mantenere alto l’umore in una situazione del genere».

Intorno alle ore 9 di questa mattina, una piccola carovana formata da due camion si è mossa per raggiungere le terre emiliane. Al loro arrivo, i volontari castrocaresi hanno avuto la possibilità di girare nei campi degli sfollati di Carpi, San Possidonio e Mirandola.  «I campi organizzati dalla Regione Veneto sono eccellenti, molto ben fatti» è stato il commento del volontario Roberto Lalli. Ma la situazione dei paesi è davvero molto triste. Ancora Roberto Lalli, che ha guidato a destinazione uno dei due camion: «Peggio, molto peggio che in televisione. Interi paesi rasi al suolo. Una desolazione senza fine».

Con il pranzo tricolore di sabato scorso, invece, il partito democratico di Castrocaro ha raccolto una cifra pari a ben 334 euro e spiccioli, che saranno messi sul conto corrente aperto appositamente dal partito democratico per concentrare le risorse da ogni parte della Regione e poter poi consegnare la somma alle popolazioni terremotate.

Non si è potuto tenere, invece, il tradizionale mercatino dell’usato “La soffitta in piazza”: un appuntamento col nostro passato, che ieri sera avrebbe però avuto un contatto diretto col nostro presente. I soldi raccolti, infatti, sarebbero stati destinati per intero alle popolazioni colpite dal sisma.

Il messaggio che viene lanciato con queste ingenti donazioni, provenienti tanto da associazioni di volontariato quanto da partiti di entrambi gli schieramenti, è chiaro: Castrocaro c’è. La Romagna c’è. E stanno facendo il loro dovere.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.