1 giugno 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Politica, Società

Acqua: commissione in Provincia per la gestione delle politiche di risparmio

Negli ultimi 5 anni il costo dell'oro blu è aumentato del 34.6%

“Analizzare nell’apposita commissione, alla presenza del presidente di Romagna Acque,  le politiche culturali e d’investimento che l’amministrazione intende approntare per risolvere i continui momenti di crisi che da anni interessano il territorio”. E’ la richiesta sostenuta dal capogruppo del PdL Stefano Gagliardi e dal capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni. I due capigruppo spiegano che “l’acqua è un bene primario ma esauribile, così come dimostrato dalle continue emergenze che interessano anche la Diga di Ridracoli, la terza nel giro di pochi anni, chiarendo che non è possibile fornire indistintamente acqua ai 50 Comuni se non si adottano idonee misure gestionali e culturali necessarie a coprire i limiti del bacino”. Inoltre viene rimarcato che “negli ultimi 5 anni il costo dell'acqua non ha fatto che aumentare in Emilia Romagna: +30% di media a fronte di un incremento su scala nazionale del +24,5%, con incrementi a Cesena e Forlì del 34,6% e che a fronte delle giuste politiche di risparmio adottate in Provincia permane comunque l’utilizzo di acqua di qualità destinata ad altri usi (autolavaggi, aiuole, ecc) per non parlare di quella destinata agli impianti balneari”.

Risponde il presidente Massimo Bulbi: “Ci sarà la commissione richiesta. Condividiamo che esistono delle difficoltà e che in certe occasioni ci sono delle dispersioni di una preziosa risorsa. Vedremo se è necessario estendere l’audizione anche ai rappresentanti di Atersir”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.