La Compagnia Fuori di Banco torna al teatro Fabbri con "Volando sul pregiudizio"

Studenti del liceo classico Morgagni e pazienti del Centro Psichiatrico di nuovo insieme

Studenti del liceo classico “G.B. Morgagni” e pazienti del Centro Diurno Psichiatrico dell’Ausl di Forlì di nuovo insieme sul palcoscenico. Per il secondo anno consecutivo, infatti, la Compagnia Fuoridi Banco – nata, appunto, dall’incontro fra pazienti-attori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Ausl di Forlì, diretto dal dott. Claudio Ravani, e studenti del Liceo Classico “G.B. Morgagni” di Forlì, nell’ambito del laboratorio teatrale integrato realizzato durante l’anno scolastico dai registi Luigi Impieri e Michele Zizzari – rappresenterà, al teatro Diego Fabbri di Forlì, il nuovo spettacolo “Volando sul pregiudizio”. L’iniziativa, in programma domani, martedì 22 maggio,alle 10.30, rientra nel progetto “Un palcoscenico per tutti”, promosso dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell'Ausl di Forlì, dal Liceo Classico “G.B. Morgagni”, e dal Centro Diego Fabbri di Forlì, con la collaborazione della Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell’Università di Bologna, sede di Forlì, allo scopo di valorizzare esempi di produzione artistica relativi alla salute mentale, in particolare la promozione e integrazione dell’esperienza teatrale del Centro Diurno Psichiatrico, coordinato dalla dr.ssa Paola Longhi, con le realtà operanti sul territorio, in primis gli Istituti Scolastici Superiori. In questo modo, il teatro diviene da una parte strumento di contrasto all’emarginazione sociale e occasione per promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti, dall’altra un efficace mezzo per sensibilizzare gli studenti su un tema sociale rilevante e favorire pertanto lo sviluppo di una cultura dell’integrazione e dell’emancipazione delle varie “diversità”. Non a caso, “Un palcoscenico per tutti” è stato inserito, per due anni di seguito, dalla Azienda Usl di Forlì, tra i progetti di Promozione di stili di vita favorevoli alla salute (Piano Regionale della Prevenzione 2010-2012).

 

Per quanto riguarda lo spettacolo, tutto ruota intorno al tema del “pregiudizio che, anche in forme inconsapevoli e alimentato dal qualunquismo, dall’ignoranza, dalla paura del diverso, da una falsa e mistificante idea dell’identità e dai luoghi comuni, continua ad annidarsi nel pensiero, nell’animo, nel comportamento e nell’atteggiamento degli individui e nelle scelte sociali, politiche ed economiche delle comunità”. Gli interpreti sono: Aldo Cavina, Alessandro Valdinoci, Elisabetta Celeghini, Daniele Frignani, Joël N’Guessan Aketchi, Loredana Milandri, Manuela Rossi, Mirella Crisci, Alfredo Passaretta ,Francesca Di Giammaria, Elia Maldini, Celeste Zeppa, Lucia Mengozzi, Elena Cirri, Laura Camorani, Elisa Fiorini, Agnese Acquisti, Eleonora Balducci, Maria Elena Gramellini, Sonia Callozzo, Cristal Gangarossa, Erica Farolfi, Arianne Diakite, Sebastiano Gaudeano. Il corpo di ballo, invece, è formato da Elisa Karygiannis, Arianna Leoni, Sophie Ghetti, Federica Ambrogi, studentesse della classe 4 A del liceo "G.B. Morgagni", indirizzo linguistico. Scenografia e Costumi sono a cura di Luigi Impieri, così come musiche ed effetti sonori. All'esecuzione pittorica hanno provveduto Lucia Mengozzi, Elena Cirri, e Celeste Zeppa; la coeografia è di Giovanna Cedri, mentre sceneggiatura e regia sono di Luigi Impieri & Michele Zizzari.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.