Teleriscaldamento, bonus per le famiglie in difficoltà

Hera ha confermato per il terzo anno consecutivo il riconoscimento di un aiuto ai nuclei in affanno

Resta alta l’attenzione, da parte di Hera, nei confronti delle famiglie che si trovino ad attraversare un periodo di disagio economico. Proprio in questi giorni, l’azienda ha deciso di rinnovare anche per il 2012 il riconoscimento alle famiglie economicamente svantaggiate di un bonus a compensazione della spesa per il servizio di teleriscaldamento. Il contributo a Forlì e a Cesena varia a seconda del numero di persone che compongono il nucleo familiare.

Cos’è il Bonus Teleriscaldamento e chi può richiederlo.

Il Bonus Teleriscaldamento è un’agevolazione introdotta volontariamente da Hera, nell’ambito di accordi con i sei Comuni in cui l’azienda gestisce questo servizio: Bologna, Ferrara, Modena, Imola, Forlì e Cesena. E’ stato rinnovato per il terzo anno consecutivo e permette di riconoscere alle famiglie economicamente svantaggiate un risparmio sulla spesa per il teleriscaldamento. Il bonus sociale è analogo a quello già previsto per i clienti del servizio gas ma, a differenza di questo, è finanziato direttamente dall’azienda. Possono richiederlo tutti i clienti domestici che usano il teleriscaldamento con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale.

Per accedere all’agevolazione, la famiglia deve avere un ISEE (l’attestazione della propria situazione economica) non superiore a 7.500 euro o a 20.000 euro, in caso di nuclei numerosi con più di tre figli.

Dal 2010 a oggi erogati contributi per quasi 190.000 euro

Dal 2010 a oggi, nei sei comuni in cui gestisce il servizio, Hera ha erogato Bonus Teleriscaldamento per un totale di quasi 190.000 euro.

In due anni le richieste esaudite su tutto il territorio servito sono state complessivamente quasi 1.700.

Il Bonus Teleriscaldamento si aggiunge ad altre iniziative messe in campo da Hera per sostenere le famiglie in difficoltà economica, come le agevolazioni previste per cassintegrati e persone in mobilità o licenziate non per giusta causa oppure l’analogo bonus riservato ai clienti gas.

 

Norme per la presentazione della domanda

 

Le procedure per avanzare la richiesta del Bonus, diverse tra i clienti diretti e quelli residenti in condomini, saranno rese note nei prossimi mesi attraverso comunicazioni divulgate congiuntamente ai Comuni. Sarà comunque necessario presentare la propria attestazione ISEE in corso di validità, documento d’identità e codice fiscale. I cliienti diretti riceveranno il bonus mediante Ia compensazione sulle bollette, che saranno inviate da marzo 2013. Per i clienti indiretti il rimborso avverrà tramite l’amministratore condominiale. “Il Teleriscaldamento- precisa Franco Fogacci, Direttore della Struttura Operativa Territoriale di Forlì-Cesena di Hera, è un servizio importante e che in questo momento a Cesena è in fase di sviluppo. Per questo abbiamo ritenuto necessario supportarlo con tutti gli strumenti utili, anche venendo incontro alle necessità dei clienti ora in difficoltà”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.