18 maggio 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Pugno di ferro per il centro storico

Ragni e Spada (PdL) tacciano di buonismo Sindaco e amministrazione di Forlì

"Sollecitiamo il Sindaco di Forlì ad un impegno maggiore per combattere il degrado da tempo esistente nella zona del chiostro di San Mercuriale, riconsegnandolo così alla cittadinanza ed evitando possibili scenari futuri che ne vedono la chiusura al pubblico”, cosi torna alla carica il PdL sul tema del degrado del centro storico e della ben più nota vicenda del fascicolo aperto alla Procura forlivese.

A colpire ancora l’attenzione dell’amministrazione i consiglieri Fabrizio Ragni e Alessandro Spada che per l’occasione citano anche i tempi che furono:

“Ricordiamo a tal proposito che fu un capo di governo in persona, Benito Mussolini per la precisione, a voler importanti lavori di risistemazione del chiostro, con particolare riferimento alla scalinata e all’apertura dell’area al passaggio pubblico, proprio per riconsegnare alla città un aulico spazio di pregevole fattura architettonica e dagli alti significati religiosi e storici”. Tornare indietro oggi, e chiudendo il chiostro della basilica, per i consiglieri sarebbe una dura sconfitta per l’amministrazione e per tutta la città.

“Gli annunci del Sindaco e gli interventi della Polizia Municipale nell’area non sono bastati a sconfiggere il degrado presente che, anzi, ha continuato ad aumentare”, commenta Spada.

Gli esponenti del Popolo della Libertà, tacciano di “buonismo” il Sindaco e tutto il PD invitando le istituzioni  a “passare al pugno di ferro nei confronti di chi delinque e crea problemi in città, rendendo davvero efficaci gli interventi della Polizia Municipale anche attraverso una specifica ordinanza anti bivacco e con indagini mirate nei confronti di spacciatori e delinquenti al fine di consegnarli alla giustizia”, prosegue Spada. Per fare questo, spiegano i consiglieri pidiellini serve una maggiore e massiccia presenza dei Vigili, “con strumenti che vadano oltre le misure sanzionatorie e di semplice identificazione, consentendo arresti ed allontanamenti”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.