17 maggio 2012 - Forlì, Cronaca, Eventi, Sanità, Società

Al "cuore" del problema: il tromboeolismo in pazienti affetti da tumore

All'Irst di Meldola un convegno con alcuni tra i più importanti esperti del settore

E' tra le complicazioni più delicate da trattare che un paziente sottoposto a chemiotetrapici possa sviluppare: è il trombolembolismo venoso, ovvero la formazione di coaguli di sangue che possono occludere un vaso venoso. Per affrontarne cause, sintomatologia e risposte, venerdì 18 maggio si terrà all'Irccs IRST di Meldola un incontro riservato a professionisti e operatori dal titolo “Tromboembolismo e Cancro“.

 

Il convegno, che coincide con la recente nomina dell’IRST a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, è stato voluto e pensato dal Dr. Giovanni Luca Frassineti, dal Dr. Andrea Rocca e dal Dr. Michele Aquilina, professionisti dell’Irccs IRST e responsabili del Gruppo di Cardio Oncologia. Il gruppo operante da più di un anno all’interno dell’Irccs IRST, lavora per migliorare le conoscenze cliniche e biologiche delle interazioni tra apparato cardiovascolare e malattia neoplastica al fine di attenuare le potenziali cardiotossicità dei vecchi e nuovi trattamenti antitumorali.

 

Il paziente affetto da una neoplasia presenta, infatti, un alto rischio di sviluppare patologie cardiovascolari  anche di grado elevato che costituiscono un argomento di grande interesse sia clinico sia diagnostico-terapeutico, coinvolgendo specialisti di molteplici discipline (oncolologo, ematologo, internista, chirurgo, radioterapista, etc.). L’approccio multidisciplinare e polispecialistico del meeting di venerdì 18 maggio sarà un’occasione per un confronto attivo e diretto tra i vari professionisti sulla gestione ottimale della malattia tromboembolica nel paziente oncologico.

 

Tra i relatori dell’evento saranno presenti Gualtiero Palareti (ordinario delle Malattie della Coagulazione di Bologna), Anna Falanga (Presidente dell’International Society of Thrombosis and Haemostasis, ISTH e coestensore delle più seguite Linee Internazionali sulla problematica Trombosi e Cancro), Mario Mandalà (oncologo medico di Bergamo), Antonio Procopio (patologo Molecolare Ordinario Università di Ancona), Giampaolo Gavelli (responsabile Imaging IRST e Ordinario Università di Bologna) e Chiara Biasoli (responsabile del Centro Emofilia, Cesena).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.