14 maggio 2012 - Forlì, Agenda, Politica, Società

Disservizi all’ospedale di Forlimpopoli

Sala d'attesa, trasporto ricoverati e cassa automatica per il pagamento dei ticket in tilt

Il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni ha presentato un’interrogazione sull’ospedale di Forlimpopoli in particolare per elencare una serie di disservizi: “Il malfunzionamento della macchina per la riscossione automatica dei ticket; il corridoio nel quale sono ubicati gli ambulatori dei medici è stato trasformato in una sala d’attesa, in una situazione di forte disagio per i paziente, alcuni dei quali sono costretti ad attendere il loro turno in piedi; i disagi subiti dai pazienti dei piani superiori che devono essere trasferiti, i quali sono costretti a passare tra la folla per gli ambulatori, creando situazioni di pericolo e difficoltà per i volontari e gli infermieri”. Commenta Zanoni: “Non vorremmo pensare che la veloce trasformazione imposta per l’ attuazione del piano di riassetto della sanità locale avesse impedito di verificare con attenzione i riflessi negativi che questa avrebbe comportato. Siamo a chieder una pronta e scrupolosa verificare della conformità degli ambienti con i nuovi insediamenti ambulatoriali e con l’intera struttura”.

Sullo stesso tema si aggiungono le domande che pone anche il capogruppo del PdL Stefano Gagliardi con un’altra interrogazione.Gagliardi ricorda che “in data 14 dicembre ha visto la luce il PAL e dopo tante discussioni e "confronti", di fatto è stato approvato così come notificato all'inizio: chiusura di Forlimpopoli e sostituzione con  una futura Casa della Salute , riduzione posti letto, affollamento del Pierantoni tra le cose certe, sui cosiddetti miglioramenti tutto è nebuloso ed incerto”. Quindi il consigliere aggiunge che “la fase 1 del piano prevedeva a distanza di mesi dall’approvazione numerosi interventi sull’ospedale di Forlimpopoli, in particolare il potenziamento dell’assistenza domiciliare, la riorganizzazione della funzione di riabilitazione (progetto per attività palestre, ambulatori, degenze), il trasferimento della lungodegenza nell’area liberata dalla riabilitazione estensiva e il potenziamento attività ambulatoriale cardiologia”. Le richieste: “A  quale punto di realizzazione sono gli interventi sopra indicati? Inoltre, considerato il cambio di direzione e soprattutto le modalità con cui è stato approvato il PAL, se non ritenga opportuno intervenire presso il nuovo direttore dell’ASL al fine di rivedere e riconsiderare i contenuti del piano”.

Ha risposto ad entrambi il vice-presidente della Provincia, con delega al Welfare Guglielmo Russo: “Non c’è alcun cambiamento nel Pal relativamente della riconversione dell’ospedale in Casa della Salute, l’obiettivo è di trasformazione in una Casa della Salute grande. E’ vero che ci sono stati disagi nella settimana prima di Pasqua per il trasferimento di tre medici che prima avevano ambulatorio in via Saffi: è un trasferimento coerente con la trasformazione in corso. In alcuni giorni c’è stato effettivamente affollamento del corridoio, ed è stato chiesto scusa agli utenti per questo, ma per solo una settimana, prima dell’apertura di una sala di attesa con 34 posti. E’ stato anche limitato il disservizio alla cassa automatica, l’apparecchio è tornato in funzione in un giorno ed in ogni caso viene garantita la prestazione sanitaria, dando la possibilità al cittadino di saldare successivamente il ticket. Per quanto concerne le trasformazioni previste nel Pal, sono stati formalizzati i gruppi di lavoro con i professionisti per l’individuazione delle azioni  di cambiamento coerenti col Pal e dei tempi. Con la formazione dei gruppi di lavoro, è stata anche avviata una riorganizzazione di attività quali la concentrazione degli studi medici del nucleo di cure primarie dentro l’ospedale, attività ambulatoriale infermieristica a supporto dei medici di medicina generale e consolidamento delle risorse destinate all’assistenza domiciliare, ricollocazione di alcune attività come la distribuzione diretta dei farmaci. Il percorso non è ancora concluso”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.