7 maggio 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Casadei (PD): "ad essere liquidati sono stati PdL e Lega"

il consigliere regionale bacchetta le "ex" maggioranze e suona la carica

Thomas Casadei bastona PdL e Lega, forte dei risultati elettorali freschi freschi che hanno visto Zelli e Pieraccini trionfare rispettivamente a Dovadola e Castrocaro Terme e Terra del Sole. “La destra del territorio forlivese subisce una  cocente sconfitta – commenta il consigliere regionale del PD -  a Castrocaro dove la Lega ha imposto un suo candidato di fatto ammettendo, con l’assenso del PDL, che l’amministrazione Metri al suo primo mandato non era stata all’altezza delle aspettative (e il non aver approvato neppure il bilancio 2012 lo dimostra), ma anche a Dovadola dove – con un’operazione di mero opportunismo – ha sostenuto un’ammucchiata all’insegna dell’attacco ai partiti e alla loro funzione, che alla fine gli elettori hanno bocciato”.

Il messaggio è chiaro e forte ed è diretto non tanto alle formazioni politiche locali quanto al cuore dei partiti nazionali: “la destra di governo, dopo il clamoroso crollo nazionale con Berlusconi fuori dalla scena e Bossi e la Lega alle prese con il fallimento dei loro propositi nonché con guai giudiziari all’insegna dei peggiori vizi della “partitocrazia”, viene punita anche nel territorio forlivese”.

A quanti avevano parlato di “liquidazione” del PD, con chiaro riferimento alla questione dell’aeroporto, ora il consigliere regionale oppone una difesa ancora più sprezzante: “La realtà dei fatti è che ad essere liquidate – non a parole ma con il voto degli elettori – sono state le loro esperienze di governo: dopo il disastro che ha portato quasi al fallimento dell’Italia, a livello locale, ma pare anche a livello regionale negli altri comuni dove si vota, le loro proposte non sono state ritenute all’altezza delle sfide che oggi riguardano i comuni del nostro territorio.

Critiche ma anche suggerimenti: dal carro dei vincitori Casadei usa toni trionfalistici e dispensa consigli agli sconfitti di queste elezioni: “Ai dirigenti dei partiti della destra suggerisco un poco di umiltà e di tornare a toni consoni ad una sana dialettica democratica. Sono convinto che il lavoro corale svolto dai candidati sindaci del centrosinistra Zelli e Pieraccini possa svilupparsi anche nella nuova fase che li vedrà sindaci e possa progressivamente ridare fiducia ai cittadini, ricreando passioni e voglia di impegnarsi per il bene delle città e del territorio”, conclude Casadei.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.