Università: il 5x1000 finanzierà le borse di dottorato

L'obiettivo è di offrire nuove opportunità di ricerca e di lavoro in ambito universitario

È ripartita la campagna 5 x mille dell’Ateneo, organizzata in collaborazione con la Fondazione Alma Mater. Per il settimo anno consecutivo l’Ateneo pone la Ricerca al centro e i proventi raccolti finanzieranno borse di dottorato, offrendo così ai giovani nuove opportunità di ricerca e di lavoro in ambito universitario.
I ricercatori in formazione dell’Ateneo - i dottorandi - sono i protagonisti di questa campagna e nell’ambito dell’iniziativa “Progetti in Mostra 2012” raccontano a tutta la cittadinanza il loro lavoro. La mostra interessa tutto il multicampus e parte da Rimini e Cesena. Fino al 10 maggio a Rimini, in Piazza Tre Martiri, e a Cesena presso il Portico del Palazzo Comunale sarà possibile conoscere le ricerche in corso: dalle indagini analitiche per valutare la qualità degli alimenti, olio extravergine in testa, al ruolo e immagine della strada Via Emilia tra Rimini e Forlì.
Ogni giorno i ricercatori dell’Alma Mater tentano di fornire risposte, progettando soluzioni per migliorare il modo di curarsi, di muoversi, di relazionarsi, di vivere, salvaguardando l’ambiente e progettando il futuro della società. Questo ruolo è svolto anche in stretta sinergia con il territorio, soprattutto nelle città romagnole dove forte è il radicamento con la realtà locale.
In questa fase di profonda riflessione sul ruolo e sulla responsabilità sociale dell’Università, è fondamentale riaffermare con convinzione il valore concreto della ricerca universitaria, come bene comune e pubblico, un bene che abbiamo il dovere di proteggere, potenziare, far crescere, investendo in qualità e risorse per garantire un futuro alle nuove generazioni e per assicurare al Paese professionisti preparati e responsabili. La cifra che sarà raccolta grazie alle adesioni dei cittadini andrà a integrare il fondo per la formazione scientifica che l’Ateneo mette a disposizione dei dottorandi.
Come fare. Per destinare il 5 per 1000 all'Università di Bologna è sufficiente:
- segnalarlo al commercialista o al Caf al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi;
- firmare la casella “Finanziamento della ricerca scientifica e delle università” indicando il codice fiscale 80007010376.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.