Un lungo corteo per dire "no" ai provvedimenti del governo Monti

La CGIL sfila a suon di “No alla liberalizzazione degli orari del commercio”.

Tanti i  lavoratori e lavoratrici, pensionati e pensionate, cittadini e cittadine, insieme

alla CGIL hanno manifestato questa mattina i provvedimenti del Governo Monti.

“Il buon risultato di questa giornata di sciopero generale territoriale, esprime un forte sostegno alla piattaforma della CGIL sia sulle materie legate al mercato del lavoro, al rilancio dell’occupazione, sia alle politiche generali per la ripresa del Paese”, spiegano dall’organizzazione sindacale.

L’iniziativa che si è tenuta questa mattina ha visto la presenza di categorie della UIL che hanno sfilato con le loro bandiere, insieme al corteo della CGIL.

Il corteo, formato da giovani, da lavoratori e da lavoratrici, da pensionati è partito dal Palafiera di Forlì percorrendo Via Punta di Ferro, Via Ravegnana, Via A. Gordini sfilando davanti all’imbocco dell’autostrada, passando poi davanti all’IPER PUNTADIFERRO, scandendo lo slogan “No alla liberalizzazione degli orari del commercio”.

Davanti alla nuova sede di Confindustria si è chiusa l’iniziativa con l’intervento di Paride Amanti,

neo-segretario della Camera del Lavoro di Forlì.

Il significato della manifestazione è ben espresso dalla CGIL che la riassume in 4 secchi no:

“no”al lavoro destrutturato, “no”alla riforma degli ammortizzatori sociali se prevede tagli ai sostegni del reddito, specie nelle fasce deboli, “no” alle liberalizzazioni degli orari commerciali e infine “no” alla riforma del sistema fiscale se questo punterà a ridurre detrazioni sul lavoro dipendente e sulle pensioni.

“Ancora una volta il territorio forlivese ha dato un grande esempio di partecipazione, di

determinazione democratica, perché uniti si vince – commentano dall’organizzazione -  La CGIL proseguirà le iniziative di lotta, fino allamobilitazione generale, con le modalità stabile dal Comitato Direttivo nazionale”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.