19 aprile 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

"Per rispondere alle sfide del futuro serve un patto intergenerazionale"

La direzione del PD forlivese approva all'unanimità un documento per per uno sviluppo "equo ed inclusivo"

La direzione comunale del PD di Forlì investe sull’innovazione. Su questo campo in particolare il partito intende operare sul piano politico dando maggio re rilievo ai servizi educativi. A questo scopo la direzione comunale ha votato, approvandolo all’unanimità, un documento che mira ad applicare politiche innovative per rispondere alle sfide del futuro.

Si parte prendendo in considerazione la fascia 0-6 anni nella quale i democratici intendono operare per “porre le premesse di una società solidale, equa e inclusiva”. A tal scopo i servizi alla prima infanzia si dimostrano strategici perché in grado di sostenere un’effettiva parità, consentendo alle donne un più facile accesso al mondo del lavoro. Inoltre da studi recenti emerge che proprio quei bambini che frequentano il servizio 0-6 anni ottendononella media risultati migliori.

Nel documento si offre rilevanza anche alle operazioni pubblico – private in materia di servizi all’infanzia e infatti si legge: "Nel Comune di Forlì […]si è costruito nel passato un sistema di qualità basato su un coordinamento pedagogico e su esperienze di atelier capaci di coordinare Comune e privato verso obiettivi educativi comuni”.

Integrazione e inclusione fanno parte a pieno di questo progetto di crescita intelligente, che l’attuale amministrazione Balzani ha mantenuto e potenziato nel tempo. “L'amministrazione vigente – prosegue il documento approvato - ha avuto il merito di mantenere gli elementi di qualità del sistema, perfezionandolo ulteriormente sulla base di nuove sfide educative, attraverso una distribuzione di bambini stranieri (che dobbiamo assolutamente considerare “nuovi italiani” e nuovi cittadini) e bambini con disabilità più equa nel sistema, elevando nel contempo la copertura della domanda del servizio al 100% nonostante la crisi economica. Un dato, questo, che non ha pari a livello nazionale e come tale da valorizzare”.

Il Partito Democratico si impegna dunque a sostenere l’amministrazione forlivese nel difficile compito di rispondere alle sfide del futuro, con l’obiettivo di agevolare una crescita “intelligente, inclusiva e sostenibile” che, come recita il documento, “ha tutte le potenzialità per essere esemplare a livello regionale e nazionale”.

Questa considerazione promossa dal PD parte dall’analisi del sistema di convenzioni e qualità di cui l’amministrazione forlivese si è resa protagonista e artefice caratterizzandosi, secondo gli esponenti democratici per tre parole chiave: equità, personalizzazione, progressione.

 

“Bisogna cercare di creare un nuovo patto sociale intergenerazionale – si legge infine nel documento approvato dalla direzione comunale del partito - per attraversare la crisi: è necessario fare sistema fra i diversi attori sociali per condividere gli obiettivi, per razionalizzare gli strumenti di azione, per concentrare le risorse pubbliche e private verso una meta condivisa di qualità, senza recedere nella quantità”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.